Nov 302008
 

Ogni punto che si possa  fighe asiatiche baciare può anche essere morso, fatta eccezione per il labbro superiore, l’interno della bocca e gli occhi. I denti di buona qualità possiedono le seguenti caratteristiche; devono essere tutti uguali, di gradevole lucentezza, che si prestino ad essere colorati, di proporzioni adatte, intatti e con i margini affilati. I denti  di cattiva qualità sono invece smussati, con le gengive scalzate, ruvidi, molli, troppo grandi e disposti in modo disordinato.

Qui di seguito i differenti tipi di morso:

  1. il morso nascosto
  2. il morso rigonfio
  3. il punto
  4. la linea di punti
  5. il corallo e il gioiello
  6. la linea di gioielli
  7. la nube interrotta
  8. il morso del cinghiale

 

  1. Il morso che si noti solo per l’eccessivo rossore della pelle interessata è detto ‘morso nascosto’.
  2. Quando la pelle mostri un affossamento da entrambi i lati è detto ‘morso rigonfio’.
  3. Quando una piccola porzione di pelle è morsa da solo due denti è detto ‘ il punto’.
  4. Quando tali piccole porzioni di pelle vengono morse con tutti i denti è detto ‘linea di punti’.
  5. Il morso che è prodotto dall’azione di denti e labbra è chiamato ‘corallo e gioiello’, immagine in cui il labbro costituisce il corallo e i denti il  gioiello.
  6. Quando il morso è prodotto con tutti i denti è detto ‘ linea di gioielli’.
  7. Il morso che consista in tracce disuguali disposte a cerchio e che corrisponde allo spazio tra i denti è detto ‘ nube interrotta’; lo si imprime sui seni.
  8. Il morso che consista in numerose, lunghe, file di tracce, l’una vicina all’altra, con intervalli color rosso è chiamato ‘morso del cinghiale’. Lo si pratica sui seni e sulle spalle. Questo ultimo modo di mordere e il precedente sono peculiari di chi è preso da un’intensa passione.

Il labbro inferiore è il punto riservato al ‘morso nascosto’, al ‘morso rigonfio’ e al ‘punto’; sulla guancia si praticano  il ‘morso rigonfio’ e il ‘corallo e gioiello’. Il bacio, la pressione con le unghie e il morso sono ornamenti della guancia sinistra, e quando si utilizza il termine guancia, si deve intendere la guancia sinistra.

Sia la linea di punti sia la linea di gioielli vanno impresse insieme sulla gola, l’ascella e l’attaccatura delle cosce, ma la linea dei punti da sola va praticata sulla fronte e sulle cosce.

Segnalano il desiderio di provare piacere i segni delle unghie nonché i morsi di cui sian fatti oggetto: un ornamento della fronte, un orecchino, un mazzo di fiori, una foglia di betel o una foglia di tamala indossati o appartenenti all’amata.

Qui ha termine ogni disquisizione riguardo i diversi tipi di morso. Nelle faccende d’amore è raccomandabile che un uomo si comporti come è gradito alle donne dei differenti paesi.

Le donne delle regioni centrali [tra il Gange e la Jumna] il kamasutra dei morsi graffi e passione sono nobili per carattere, non attratte da pratiche vergognose e non apprezzano la pressione con le unghie né il morso.

Le donne di Balhika si seducono a furia di percosse. Le donne di Avantika amano i piaceri turpi e ignorano  le buone maniere. Le donne di  Maharashtra amano praticare le sessantaquattro arti; pronunciano parole rozze e volgari e gradiscono che ci si rivolga loro nella stessa maniera, hanno inoltre un impetuoso desiderio di godere.

Le donne di Pataliputra [la moderna Patna] sono della stessa natura delle donne di Maharashtra, ma rivelano le loro inclinazioni solo in privato.

Le donne dei territori di Dravida, per quanto vengano toccate e palpate durante il rapporto sessuale, hanno un lento fluire del seme, sono cioè molto lente nel rapporto sessuale.

Le donne di Vanavasi sono moderatamente passionali, sperimentano ogni tipo di piacere, velano il loro corpo e aggrediscono coloro che usano parole rozze, volgari e meschine.

Le donne di Avanti detestano i baci, la pressione con le unghie e i morsi, ma hanno una vera passione per ogni tipo di unione sessuale.

Le donne di Malwa amano abbracciare e baciare, ma non vogliono che le si sottometta a percosse o le si ferisca.

Le donne di Abhira e quelle che abitano le zone nei pressi dell’Indo e dei Cinque Fiumi [Punjab] si lasciano conquistare dell’Auparishtaka.

Le donne di Aparatika sono tutte passione ed emettono il suono ‘sit’ sottovoce.

Le donne della regione del Lat sono ancora più impetuose nel desiderio ed emettono anche loro il suono ‘sit’.

Le donne di Stri Rayia e di Koshala [Oude] sono bramose di godimento, il loro seme fluisce copioso e gradiscono ricorrere a preparati per favorirne l’emissione.

Le donne della zona di Andhra hanno corpi morbidi, sono determinate a godere e prediligono i piaceri fini; quelle di Gandak hanno corpi morbidi e dolce loquela.

Suvarnanabha è dell’opinione che ciò che risponde ai gusti di una persona particolare donne orientali e straniere sia di maggior importanza di ciò che è gradevole per un’intera nazione e che, di conseguenza, le peculiarità di una nazione non si debbano tenere in considerazione in tali casi. I vari piaceri, gli abiti e i divertimenti di un paese con il tempo vengono assunti da un altro e in tali casi li si devono considerare come fossero originali.

Tra gli atti sopra menzionati, vale a dire l’abbraccio, il bacio, eccetera, quelli che aumentano la passione dovrebbero essere eseguiti per primi, per ultimi quelli che fungono solo al divertimento e alla varietà.

«Quando un uomo morde una donna con forza lei dovrebbe fare lo stesso con rabbia e forza doppia. Così un ‘punto’ sarà restituito con una ‘linea di punti’, una ‘linea di punti’ con una ‘nube interrotta’; qualora venga eccessivamente maltrattata, dovrebbe dare subito inizio a una zuffa amorosa. Afferri dunque l’amante per i capelli, gli reclini il capo e gli baci il labbro inferiore e quindi, inebriata d’amore, chiuda gli occhi e lo morda in varie parti. Anche di giorno e in un luogo pubblico, quando l’amante le mostra qualche segno che lei gli abbia inflitto, gli sorriderà e, atteggiando il volto a corrucciata, gli mostrerà accigliata i segni che egli ha lasciato sul suo corpo. Così, se uomini e donne agiscono conformemente ai gusti l’uno dell’altra, il loro amore non svanirà nemmeno in cent’anni».

Segnalibro e Share
 Posted by at 14:16
Nov 292008
 

Il sesso può sempre migliorare, ma come per qualsiasi altra cosa ciò non è possibile se non si acquisiscono nuove informazioni e l’opportunità di metterle in pratica.

Alla maggioranza degli uomini non viene insegnato come fare l’amore.  le zone rogene della donna A partire dal momento della loro maturazione sessuale o delle prime masturbazioni, chissà per quale motivo ci si aspetta che siano esperti in materia. Certo, conoscono la meccanica dell’atto e sanno come eiaculare nel giro di due minuti, ma l’arte di procurare un orgasmo alla donna è ben altra cosa. Purtroppo però non sono nati donne: come fanno a sapere cosa piace ad una donna? Per arrivare a far bene l’amore l’uomo deve capire il corpo femminile e cosa lo eccita.

Per l’uomo non è facile scoprirlo e invece si dà per scontato che lo sappia già. E a dire il vero la maggior parte degli uomini è convinta di saperlo: credono che alla donna piaccia quello che piace all’uomo. E si sbagliano. Se la donna non prova piacere durante il rapporto sessuale credono che il problema derivi da lei, non dalla tecnica amatoria. Non capiscono che i bisogni della donna, a letto, sono molto diversi dai loro.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 07:57
Nov 282008
 

Se non c’è passione, il sesso diventa una noiosa rutine.

Viceversa, grazie all’amore e all’uso di nuove strategie a letto è possibile continuare a provare passione e appagamento. Anziché lasciare che la passione col passare degli anni affievolisca, l’uomo può arrivare a sentirsi più eccitato che mai mentre guarda e accarezza il corpo nudo di sua moglie.

L’eccitazione non fare sesso con passione sarà dovuta solo al piacere dello stimolo e alla crescente intensità del godimento, ma anche alla certezza di sapere che sta per provare  e per procurare alla partner amore, calore, piacere e affetto. Questa consapevolezza eleva il sesso a un livello superiore di passione ed eccitazione.

Percependo il sentimento del partner, la donna è felice che desideri ancora starle vicino e procurarle piacere. Inoltre, riconoscere nel sesso l’opportunità di condividere l’amore nel modo che più gratifica il suo uomo. Il sesso diventa così una bellissima espressione del suo amore per lui e al tempo stesso un’opportunità di ricevere l’amore del partner nelle fibre più recondite della femminilità.

Dopo aver messo in pratica nuove strategie a letto, l’uomo diventerà molto più consapevole non solo di amare la sua donna, ma anche di ricevere l’amore di cui ha bisogno. Si sentirà attratto da lei non per sfogare la voglia di sesso, ma perché ama la partner e desidera starle vicino. Per eccitarsi non dovrà più ricorrere ai video porno o alle fantasie erotiche mentre è con lei: saprà bene chi sta amando in quel momento.

Il sesso è bello quando viene condiviso nel segno dell’amore fantasie erotiche e come tale contribuisce a farlo crescere continuamente. Per un maggiore appagamento sessuale, la donna deve poter contare sull’appoggio emotivo del partner, ma è necessario anche che il partner comprenda le sue esigenze sessuali diverse e le assecondi sapientemente.

Per un maggiore appagamento, innanzitutto l’uomo deve essere certo di soddisfare sessualmente la partner. A questo scopo è necessario mettere in pratica nuove strategie non solo a livello relazionale, ma anche a letto.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:55
Nov 272008
 

È stato all’incirca durante il quinto anno di matrimonio con Bonnie che ho cominciato a capire cosa rende bello il sesso.

Una volta, dopo un rapporto sessuale particolarmente appassionante, le ho detto: « È stato così bello. Mi è piaciuto tantissimo, l’ho assaporato attimo dopo attimo. Bello come le prime volte…»

Ho guardato Bonnie aspettandomi rapporti sessuali che annuisse o mi dicesse: « Sì, questa volta abbiamo fatto i fuochi d’artificio » o qualcosa di simile. Ma lei mi guardava un po’ perplessa.

Le ho domandato: « Ma perché, non l’hai trovato bello anche tu? ». E lei ha risposto lapidariamente; « A me è sembrato molto più bello di allora ».

Improvvisamente sono stato assalito dai dubbi. Ho pensato « cosa vuol dire molto più bello? Allora all’inizio fingeva che le piacesse? Come può dire che sia stato più bello? Dunque i primi tempi non era bello come credevo? »

Ho proseguito; « Quando facevamo l’amore le prime volte era molto bello, ma tu non mi conosci bene e neppure io conoscevo te. Ci vogliono anni per imparare davvero a conoscere qualcuno. Adesso, quando lo facciamo tu sai chi sono. Conosci il meglio e il peggio di me ma continui a desiderarmi e ad amarmi. Ecco perché ora il sesso per me è bellissimo ».

Da quel momento ho cominciato a scoprire l’autenticità di ciò che aveva detto. Quello che rende il sesso davvero bello è l’amore. Più si impara a conoscere una persona, accrescendo l’intimità e l’amore, più alta è la probabilità che l’esperienza sessuale migliori.

Con il passare degli anni anche la mia esperienza sessuale è cambiata. Il cambiamento è stato così graduale che non me ne sono accorto fino al momento in cui lei me lo ha fatto notare. Questa consapevolezza mi ha consentito di concentrarmi su come rendere il sesso ancora migliore.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:49
Nov 262008
 

La donna non comprende questa differenza, perché i suoi requisiti per provare i sentimenti sono diversi.

Deve anzitutto possedere la certezza intima di poter comunicare i propri stati d’animo; sentirsi appoggiata a livello relazionale le consente di riscoprire il sentimento d’amore. puttanelle succhia cazzi Se le sue esigenze emotive vengono così esaudite, quelle sessuali acquisiscono maggiore importanza.

Se l’uomo le salta addosso improvvisamente, magari dopo un lungo silenzio oppure dopo averla ignorata per giorni, la donna viene presa in contropiede. Non si sente per niente considerata. Non immagina neppure che lui la desidera perché vuole ricongiungersi con il sentimento d’amore e condividerlo con lei. Come la comunicazione è estremamente importante per la donna, per l’uomo è importante il sesso.

Partecipare sessualmente è il modo più efficace con cui la donna può far sentire l’uomo amato. Il sesso può essere lo strumento più indicato per riaccendere nell’uomo il sentimento d’amore.

Quando le nostre mamme dicevano che per arrivare al cuore di un uomo si deve passare per lo stomaco, si sbagliavano di una decina di centimetri: è per il  sesso che passa la linea diretta verso il suo cuore.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:33
Nov 252008
 

L’uomo raggiunge il massimo della potenza e dell’appagamento quando si sente apprezzato, accettato e oggetto di fiducia. Eccitandosi, la donna gli somministra in dosi massicce quello di cui ha bisogno.

Quando lo desidera fisicamente, la donna è al massimo dell’apertura e della fiducia. È completamente disposta ad abbassare le difese e non solo a rivelare la propria nudità, ma anche ad accoglierlo nel corpo e al tempo stesso nell’interezza del suo essere. i bisogni sessuali dell'uomo Desiderando l’uomo in questo modo, la donna lo fa sentire molto accettato. Vedendo che ogni carezza che riceve le suscita piacere, l’uomo si sente veramente apprezzato. È il modo più fisico e tangibile per sentirsi importante.

Anche quando torna a casa stressato da una lunga giornata di lavoro, vedendo che la moglie si sente amata, trova appoggio in lui e trae godimento dal rapporto sessuale si sente immediatamente rigenerato. Apparentemente è perché il sesso lo fa sentire meglio: il vero motivo è che ha ripreso a provare emozioni e sentimenti ed è nuovamente in grado di accogliere l’amore della donna.

Non è più separato da quella parte del suo essere che prova sentimenti ed emozioni; può tornare ad avventurarsi in quell’aspetto di se tanto trascurato. Si sente nuovamente completo. Come un assetato nel deserto, finalmente può rilassarsi e abbeverarsi all’oasi dei sentimenti.

Mentre esplora i morbidi recessi della donna e penetra nel calore del suo corpo, pur non perdendo la durezza e la virilità riesce a percepire la propria morbidezza e calore. Trattenendo abilmente l’ardore sessuale riesce gradualmente ad aprirsi non solo a sensazioni piacevoli, ma anche alla gioia più profonda di amare la partner ed essere ricambiato.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:33
Nov 242008
 

Il sesso è ciò che permette agli uomini di provare i sentimenti.

Da millenni il maschio si è adattato al ruolo principale di protettore e procacciatore di cibo e per adempierlo a dovere ha sviluppato una chiusura verso la sensibilità, le emozioni, i sentimenti. Un tempo l’uomo non aveva tempo per analizzare i propri sentimenti: doveva concentrarsi su ciò che andava fatto. Più sentimento o una maggiore sensibilità l’avrebbero fatto tentennare o distratto dal suo compito.

non c'è posto x sentimenti e sesso

Per addentrarsi nella foresta o lanciarsi in battaglia era necessario mettere da parte i sentimenti. Mantenere e proteggere la famiglia significava mettere a repentaglio la vita e sopportare i disagi di un sole cocente o di un freddo polare. Gradualmente l’uomo si è adattato a questa necessità desensibilizzandosi. E infatti questa differenza è particolarmente evidente nella sensibilità della pelle: quella di una donna è dieci volte più sensibile di quella maschile.

Per poter tollerare il dolore, l’uomo ha imparato a disattivare i sentimenti e le sensazioni. Tuttavia, ha pagato un prezzo: ha perso la capacità di provare piacere e amore. Per molti uomini, fatta eccezione per quando si danno una martellata su un dito o guardano una partita di calcio, il sesso è l’unico veicolo di sensazioni. Indubbiamente è il momento in cui le emozioni sono più intense.

Quando viene stimolato sessualmente, l’uomo riscopre l’amore sopito nel suo cuore. Attraverso il sesso riesce a percepire le emozioni e a ricongiungersi con l’anima.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:59