Gen 312009
 

Questa è davvero bella: negli anni ottanta del secolo scorso, un opinionista piuttosto scaltro ha sollevato il velo sulla questione della sincerità nei sondaggi.

Dopo aver raccolto i questionari sull’infedeltà ha avuto l’idea di chiedere in privato video erotici a uomini e donne se avessero risposto sinceramente a tutte le domande. Sorpresa: sebbene il questionario fosse anonimo, molti uomini hanno ammesso di avere un tantino esagerato con il numero delle loro partner, mentre le donne hanno confessato di aver taciuto qualche scappatella.

In breve, per gli uomini è lusinghiero aver avuto molte conquiste, mentre le donne preferiscono vedere se stesse come fedeli e rimuovono questa o quell’altra relazione come un «errore».

L’anonimato delle inchieste da solo non garantisce risposte sincere: queste ci sono solo quando i soggetti scelti per la ricerca sono davvero sinceri con se stessi. E non è sempre il caso in questo campo così delicato. Diciamo mai.

Forse la differenza tra i numeri  – gli uomini hanno moltissime donne, ma quali donne hanno, santo cielo, se le donne, dal canto loro, hanno pochi uomini? – non scaturisce dalla frequenza delle scappatelle, bensì unicamente dall’atteggiamento interiore prima e dopo il tradimento?

Liberamente tratto da “Perché gli uomini vengono cosi in fretta e le donne fanno sempre finta” di Anne West

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:31
Gen 292009
 

Quando una coppia si lascia, l’uomo apprende soltanto un po’ per volta che la sua ex non si è separata da lui in quel giorno in cui gli ha detto addio, ma molto, molto tempo prima.

Sotto una splendente apparenza ribolle già l’inizio della fine dvdporno – e lui? Non si è accorto di niente. Non perché fosse una persona insensibile, ma perché molte di noi sanno nascondere i veri sentimenti in modo eccellente.

Va bene, anche gli uomini, ma poiché sono le donne a troncare più spesso le lunghe relazioni, il loro numero è maggiore. E come fanno le donne, mentre con il pensiero hanno già preso il volo e tuttavia sorridono al compagno come su tutto andasse a gonfie vele?

Fanno un esame di coscienza: è solo una fase? (No). Quante possibilità ci sono di poter continuare a vivere con lui (basse) o che lui cambi a tal punto che possa funzionare? (come sopra). E si mettono a risolvere gli aspetti organizzativi: dove potrò «appoggiare» le mie valigie?

Come mai un uomo non si accorge di niente? Le donne mentono meglio, lo fanno senza inibizioni e riconoscono altrettanto bene le bigie degli altri: il cervello femminile recepisce i segnali verbali, visuali e di altro tipo di un uomo, li analizza e li mette in relazione.

Perciò un uomo quando mente faccia a faccia non ha alcuna chance. Inoltre, per una donna è più facile ingannare un uomo senza farsi scoprire, perché lui non dispone né della capacità di immedesimazione né dei presupposti per riconoscere i segnali contraddittori.

Liberamente tratto da “Perché gli uomini vengono così in fretta e le donne fanno sempre finta” di Anne West

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:02
Gen 282009
 

Ai primi incontri tra un uomo e una donna, accorgendosi che la donna lo fissa negli occhi e poi distoglie lo sguardo con apparente noncuranza, l’uomo capisce di essere colui che la renderà felice. È lo sguardo della donna che gli dà il coraggio di affrontare il rischio di essere respinto e proporsi.

Col passare del tempo, delusa più volte da lui, donne sole la donna cessa di inviargli quello sguardo e lui di rimando cessa di sentire di poterla rendere felice.

Improvvisamente, o in certi casi gradualmente, l’attrazione scompare. Non è detto che lui non l’ami più, ma non è più attratto da lei.

Si perde in fantasie erotiche su altre donne, oppure si arrende del tutto sopprimendo qualsiasi stimolo sessuale. Rimane fedele ma la passione non c’è più.

Oggigiorno, non molti sono disposti a rimanere prigionieri di un rapporto senza passione. Ricorrendo a nuove strategie che consentono di raggiungere una migliore intesa sia a letto sia negli ambiti del rapporto, si riesce a mantenere viva la passione e fare sesso sempre meglio.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:12
Gen 272009
 

Come abbiamo visto, alcuni uomini hanno difficoltà a vivere serenamente l’esperienza sessuale se non possono contare su una formula collaudata.

Si può risolvere questo problema adottando donne russe più formule e alternandole tra loro. Intercalata con altre, la formula infallibile non può che funzionare.

In questo modo l’uomo ha la sicurezza di poter contare su delle formule, ma contemporaneamente riesce a dare alla donna le variazioni di cui ha bisogno.

Se ha tante carte da giocare, la donna non è in grado di prevedere cosa farà e al tempo stesso lui non si sente insicuro.

Alternando le tecniche in questo modo comincerà automaticamente a escogitare i nuovi approcci, trasformando il sesso da un atto meccanico in qualcosa di sempre più spontaneo e creativo.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:02
Gen 262009
 

Il mio esempio preferito di come usare i segnali sessuali è una scena di un vecchio film che narra la storia di una famiglia mongola.

Nel film, quando la moglie era in vena di fare l’amore esponeva una bandiera. videohard Vedendo la bandiera quando rincasava il marito capiva al volo, correva a prendere la sua bandiera e preparava il lazo. Nel frattempo lei era balzata a cavallo e partita al galoppo. In un baleno anche lui era di nuovo  in sella, la rincorreva, la catturava al volo con il lazo tirandola giù da cavallo e ingaggiavano una lotta. Quindi facevano l’amore.

Un rituale di questo genere non poteva che sfociare in un incontro sessuale appassionato. Dopo aver ottenuto via libera in modo esplicito ma indiretto, il marito rincorreva la moglie e la catturava con la forza. Sapendo che era solo un gioco erotoco, lei provava l’emozione di essere inseguita e si arrendeva in un’apoteosi di passione ed estasi.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:31
Gen 252009
 

Per creare un’atmosfera romantica al ristorante, la donna non deve far altro che godere la serata apprezzando le pietanze e il locale. Portandola fuori, ragazze latine a livello inconscio l’uomo si attribuisce il merito di quella cena. Se nota che è soddisfatta, pensa orgoglioso: «È tutta farina del mio sacco».

Quando la porta fuori, anche la donna ha un’occasione d’oro per farlo sentire speciale; lo fa sentire in maggiore intimità apprezzando ciò che lui le dà. Anche al cinema, se lei apprezza il film, una parte di lui se ne attribuisce il merito e pensa: «È tutta opera mia: la sceneggiatura, la regia, il ruolo di protagonista…» Naturalmente sa bene che il film è di un altro, ma a livello inconscio è proprio come se fosse una sua creazione.

Per evitare che l’atmosfera romantica sfumi, è opportuno che lei risparmi i commenti negativi se il film non le è piaciuto. L’uomo raggiunge il massimo del romanticismo quando ha l’impressione di essere riuscito a far felice la sua donna.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:50
Gen 242009
 

I rituali o le abitudini romantiche sono dei modi per esprimere in modo semplice la sincerità dei sentimenti più profondi.

Un altro rituale è aprire la portiera dell’auto. giochi erotici È un’efficace prova d’amore che si adatta particolarmente agli uomini. Se la donna è riconoscente all’uomo per il suo impegno, non solo lui si sente più vicino: anche il cuore della donna comincia a schiudersi.

Durante una serata fuori l’uomo deve ricordarsi di aprire la portiera per far salire e scendere dalla macchina la donna, anche se possiede un’automobile con la chiusura centralizzata. Se dopo un po’ di volte si dimentica di farlo, per ricordarglielo la donna può prenderlo a braccetto quando arrivano a pochi metri dall’auto:  è un modo naturale per farsi accompagnare fino alla portiera.

Anche se lui non ha problemi a ricordarsi ogni volta di aprire la portiera, è  molto bello per tutti e due se mentre si avviano verso l’automobile la donna fa il gesto molto femminile di farsi piccola accanto al suo uomo e passargli un braccio intorno alla vita.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:12