Apr 272009
 

Il sesso è un’esperienza molto diversa per gli uomini e per le donne.

L’uomo vive il piacere principalmente come sfogo della tensione sessuale. La donna lo vive in maniera opposta: per lei l’appagamento sessuale è dato da un graduale crescendo della tensione. Più il desiderio aumenta, più l’atto sessuale è appagante.

L’atto sessuale nell’uomo è causato scopate amatoriali da un accumulo di testosterone che provoca la pulsione verso l’orgasmo. Quando è eccitato, cerca automaticamente questa liberazione. Per lui, l’appagamento sessuale è legato principalmente allo sfogo di tensione che conduce all’orgasmo e culmina con esso.

Questo ha un parallelo anche sul piano fisiologico: lo sperma infatti è sempre presente nei testicoli e pronto a fuoriuscire. A differenza della donna, i cui liquidi vengono generati durante la fase di eccitazione, quando l’uomo è eccitato è già fisicamente pronto allo sfogo.

Si può dire che mentre lui ha l’istinto di svuotarsi lei abbia invece quello di riempirsi.

L’uomo prova per istinto  la pulsione a toccare e essere toccato nelle zone più sensibili. Non gli serve grande aiuto per eccitarsi. Viceversa, ha bisogno di aiuto per sfogare l’eccitazione.

In un certo senso si può dire che l’uomo cerchi di porre fine all’eccitazione mentre la donna vuole prolungarla per provare un desiderio ancora più intenso.

Alla donna piace molto quando il partner indugia sapientemente, facendo lentamente crescere in lei il desiderio di essere toccata nelle zone più sensibili. Alla rimozione di ogni strato, anela sempre di più la momento in cui emergeranno gli strati più profondi e nascosti della sua sessualità.

Mentre lui vuole soddisfare  immediatamente il desiderio di stimolazione sessuale, lei anela a sentire il desiderio crescere sempre più dentro sé.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di J. Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:39
Apr 232009
 

Il sesso non è solo sintomo di passione: è uno dei principali fattori che generano passione.

Una delle ricompense più gratificanti casalinghe arrapate dell’apprendimento e della messa in pratica delle strategie sessuali proposte in questo blog è che fare sesso diventa sempre più bello.

Un rapporto sessuale appagante è come una meritata vacanza, una romantica passeggiata nel bosco in un terso mattino di primavera o la gioia di raggiungere una vetta in montagna.

Il sesso non è solo una ricompensa: rigenera il corpo, la mente e lo spirito, illumina la giornata e rafforza il rapporto amoroso nei suoi aspetti basilari.

Non solo è sintomo di passione, ma è uno dei principali fattori che generano passione. Colma il cuore d’amore e soddisfa quasi tutti i bisogni della sfera emotiva.

Sesso dolce, sfrenato, appassionato, estremo, sensuale, lungo, breve, svelto, da gourmet, giocoso, tenero, rude, delicato, spinto, romantico, erotico, semplice, orale, anale, freddo, caldo: sono tutti importanti aspetti dell’arte di mantenere viva la passione amorosa.

Qualunque sia la stategia sessuale che viene messa in atto il fine è sempre lo stesso: ricevere una valanga di emozioni per il raggiungimento di quell’attimo fuggente che va sotto il nome di felicità!

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di J. Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 08:23
Apr 182009
 

Si è studiato e interpretato da ogni angolazione il modo in cui la donna interpreta, desidera, partecipa, vive e sente il sesso, dei suoi cicli, delle sue emozioni, del punto G, dei suoi orgasmi (o non orgasmi) e l’uomo? Già l’uomo. Come vive l’esperienza sessuale il maschio della specie homo sapiens sapiens?

Raggiunto l’obbiettivo, (ovvero la penetrazione vaginale) l’uomo finalmente prova le emozioni.

Quando il lato maschile donne vogliose di sesso orale termina il suo compito con successo prende il sopravvento il lato femminile, dando via libera alle emozioni. Dopo aver soddisfatto sia i propri desideri sia la partner, l’uomo riesce a rilassarsi e prova un maggiore senso di pace, amore e gioia.

In un certo senso, nel momento in cui entrambi provano l’orgasmo, l’uomo sente di avere portato a termine il suo compito ed è consapevole di essere stato più che ricompensato dalla profonda riconoscenza e dall’amore di lei.

Procurando prima l’orgasmo alla donna, la mette in condizione di partecipare pienamente al proprio.

Dopo l’orgasmo, infatti, la donna è nella disposizione migliore per condividere la pienezza del proprio amore e della propria ricettività.

Nel momento in cui raggiunge l’acme del piacere, l’uomo si unisce pienamente a lei e riceve l’amore che ha in serbo per lui. Non conta quanto lei lo ami: in questo prezioso attimo è capace di accogliere anche l’amore più grande.

Specialmente se sa che la partner gli è riconoscente per essere stata appagata, l’orgasmo gli dà il massimo di benessere.

Più che in qualsiasi altro momento è in grado di accogliere l’amore di lei, sentirlo nel profondo del cuore e riaffermare il proprio impegno verso la donna che ama.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:04
Apr 152009
 

L’uomo vive il sesso in modo intenso, estremo e totalizzante.

Prima dell’atto sessuale l’uomo anela a penetrare il corpo della donna. Il pene, duro ed eretto, è nel pieno dell’estensione e pronto a entrare nel sacro tempio della femminilità.

Nel momento in cui l’uomo penetra la donna il piacere si intensifica enormemente. uomini e donne in calore La nuova ondata di piacere è provocata dalla liberazione dell’energia sessuale.

Sentendo il pene avvolto e massaggiato dalla vagina calda e bagnata, tutto il suo essere ne trae beneficio. Improvvisamente è come se venisse trasportato dal regno del distacco intellettuale alle umide caverne della percezione sensibile e sensuale.

Il pene è l’organo più sensibile dell’uomo. Quando viene toccato, tutto il suo essere viene accarezzato, blandito, eccitato, elettrizzato dal piacere. Improvvisamente, l’amore tanto spesso trascurato dal suo io razionale viene risvegliato dall’intensità dell’appagamento sessuale.

Penetrando lo spazio accogliente della vagina l’uomo prova l’intensa soddisfazione di avvicinarsi alla meta. Man mano che la tensione si allenta, automaticamente viene travolto da un’ondata di emozioni e di sensazioni.

Terminato questo momentaneo allentamento della tensione, si ritrae: in tal modo accumula nuovamente lo stesso livello di tensione per spingersi ancora in profondità allo scopo di allentarla. Pompando ritmicamente dentro e fuori la tensione aumenta e, con essa, il piacere prodotto dal suo sfogo. La tensione si accumula e cresce gradualmente fino allo sfogo conclusivo.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:38
Apr 112009
 

Mentre le mani scivolano sul velluto del seno nudo, sulla seta dell’interno delle cosce o della vagina calda e bagnata, l’uomo entra in sintonia con la propria disposizione al piacere e all’amore.

Tramite il contatto con i più teneri recessi della femminilità, scopate alla grande pur rimanendo duro e virile riesce a entrare in contatto con la propria tenerezza.

La sessualità è parte di lui; tuttavia è principalmente toccando il corpo della donna e sentendola reagire con piacere che ne diventa consapevole. Quando io e mia moglie facciamo bene l’amore, spesso dopo mi accorgo della bellezza degli alberi in giardino; esco sulla porta di casa, respiro a pieni polmoni e mi sento nuovamente vivo.

Non che non mi senta vivo anche quando lavoro. Però unendomi a mia moglie riesco a risvegliare le mie inclinazioni più romantiche, facilmente dimenticate quando, durante il lavoro, mi concentro su una serie di obbiettivi. In un certo senso, potrei dire che solo grazie all’appagamento sessuale mi fermo ad assaporare il profumo dei fiori.

Durante il giorno l’uomo si allontana dai sentimenti e dalle emozioni, più aumenta il suo bisogno di essere stimolato e di sfogarsi sessualmente. scopare voglia di orgasmo L’intenso piacere che si dirama in tutto il corpo in ogni fase dell’atto sessuale gli apre il cuore, facendolo momentaneamente rientrare in contatto con i sentimenti. La voglia si sesso non è finalizzata  solo al piacere, ma anche a percepire il sentimento d’amore.

Sebbene talvolta l’uomo non ne sia consapevole, la sua persistente voglia di sesso in realtà è una manifestazione della ricerca di completezza della sua anima. Il brullo territorio del raziocinio sta cercando di unirsi al ricco, sensuale, variopinto e profumato terreno del cuore.

Una volta soddisfatto il bisogno di dare e ricevere sessualmente, cresce automaticamente in lui la capacità di sentire. Con il risveglio del suo io più sensibile si scatena una violentissima ondata di energia: finalmente prova di nuovo gioia, amore e un senso di pace.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:27
Apr 062009
 

Se l’uomo è meno meccanico e dunque imprevedibile, la donna ha l’opportunità di esplorare donne porche ed esprimere l’estro del momento.

Riesce a essere più spontanea e a rispondere in modi diversi. Quando è libera di variare, ogni volta la sua espressione sessuale cambia, come il tempo.

Affinché il sesso rimanga eccitante, è indispensabile assecondare i naturali cambiamenti a cui la donna è soggetta.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 10:34