Giu 252009
 

Molte volte la donna è potenzialmente in vena di sesso ma l’uomo non se ne accorge. Si sente respinto anche quando in realtà lei avrebbe davvero voglia di fare del sesso sfrenato e magari estremo.

Se l’uomo gli rivolge una delle seguenti domande:

  1. « Hai voglia di fare l’amore? »
  2. « Vuoi andare a letto? »
  3. « Sei in vena di sesso? »

e la partner porno estremo anale dà risposte del tipo «Non sono sicura» o  «Non lo so», a lui sembra un rifiuto. Crede che lei stia educatamente dicendo no, mentre in realtà sta dicendo che non lo sa.

Per gli uomini non è facile capirlo perché sono come il sole, non come la luna. Se si domanda a un uomo se ha voglia, non ha dubbi sulla risposta. Il sole può solo essere alto o basso all’orizzonte. In genere, sa benissimo se ha voglia o no.

Quando la donna è incerta significa che ha bisogno di un po’ di tempo, attenzione e dialogo per scoprirlo. Dopo aver acquisito questa nuova consapevolezza, l’uomo potrà facilmente superare la tendenza a sentirsi rifiutato e rinunciare in partenza.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Altre risorse: incontri di sesso.

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:15
Giu 212009
 

Per poter mantenere intatte nel tempo la passione e l’attenzione, l’uomo deve ricevere dalla partner dei messaggi espliciti che gli dicano che è bello fare sesso con lui.

Alle donne il sesso piace, ma poterne sentire il desiderio è molto complesso, per loro. L’uomo stenta a capirlo perché l’esperienza sembra insegnargli che alle donne il sesso non piace.

Per potere mantenere ragazze nude intatte nel tempo la passione e l’attrazione sessuale l’uomo deve ricevere dalla donna dei messaggi espliciti che gli dicano che fare sesso con lui è bello.

Di norma l’uomo raggiunge l’apice dell’efficienza sessuale a diciassette o diciotto anni. La donna raggiunge la piena maturità sessuale dai trentasei ai trentotto.

È come per l’atto sessuale. L’uomo si eccita molto rapidamente con pochi preliminari (l’unica vera necessità è l’occasione per fare sesso) mentre alla donna occorre più tempo (molto più tempo). Come può l’uomo pensare che alla donna il sesso piaccia come a lui?

La visione dell’uomo può essere influenzata anche dall’atteggiamento materno verso il sesso. Se da adolescente si vergognava di avere un debole per il sesso e le ragazze e lo nascondeva alla madre, può essersi formata in lui l’idea che il sesso sia sporco.

Da adulto, quando si innamora di una donna, queste sensazioni inconsce possono riemergere sotto forma di impressioni o vocine che dicono: « Se le mostro che penso troppo al sesso mi respingerà ».

Queste esperienze infantili non arrivano forse a provocare la totale perdita di interesse, ma espongono maggiormente l’uomo al rischio di sentirsi respinto ogni volta che la partner non sembra avere voglia. Quando lei non è in vena, inconsciamente lui pensa: « Lo sapevo: non le piace il sesso ».

Uno dei modi in cui è possibile controbilanciare questa tendenza è che la donna gli invii ripetutamente dei sottili messaggi volti a fargli capire che il sesso le piace.

Accettare un’occasionale sveltina è il messaggio più incoraggiante che gli si possa dare. Un altro messaggio fortemente incoraggiante è essere molto positiva ogni volta che lui prende l’iniziativa.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:44
Giu 162009
 

Poiché desidera tanto il sesso, l’uomo si sente più rifiutato quando non lo ottiene.

Mentre Annie e Jake discutevano, lui non capiva perché la mancanza di disponibilità di Annie lo facesse sentire respinto. Secondo lei era un sentimento immotivato perché le piaceva davvero fare sesso con lui.

Razionalmente lui riusciva ad troie dalle fighe sfondate accettare questo discorso, ma irrazionalmente era tutto molto diverso. Per una serie di motivi, il rifiuto sessuale è uno dei punti cruciali  per l’uomo.

Dal punto di vista biologico e ormonale gli uomini sono molto più predisposti al sesso delle donne, ed è naturale che ci pensino di più. Poiché lo desidera tanto, l’uomo si sente più rifiutato quando non l’ottiene.

Come abbiamo visto, è primariamente tramite l’eccitazione sessuale che l’uomo si apre ai sentimenti. Quando l’uomo si eccita, il suo cuore si apre: dunque raggiunge il massimo della vulnerabilità proprio nel momento in cui è eccitato e in procinto di prendere l’iniziativa.

È li che il dolore del rifiuto può colpirlo più a fondo. Se è stato ferito e respinto dalla partner altre volte, l’eccitazione riaccende quel dolore, e ogni volta è accompagnata da una rabbia che lui non riesce a spiegarsi.

Non sa come fare per evitare di essere respinto, e questo non fa che accrescere il dolore e la frustrazione. Il risultato è che l’uomo cessa di sentirsi attratto dalla partner.

Se non sa a livello conscio come risolvere questo problema, per evitare di sentirsi respinto cessa inconsciamente di volere la partner. Questa perdita di attrazione non è frutto di una scelta, bensì una reazione automatica.

In alcuni casi l’uomo devia l’attrazione sessuale verso una donna immaginaria, oppure una donna di cui non gli importa niente. Se non gli importa niente di lei non rischia di provare il dolore del rifiuto. Così si spiega perché in alcuni casi l’uomo si infatua di una sconosciuta e perde interesse per colei che ama.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Altre risorse: incontri di sesso.

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:42
Giu 142009
 

Jake e Annie sono sposati da sette anni. Dopo i primi tre sono cominciati i problemi coniugali e i due hanno iniziato una terapia di coppia.

Mentre all’inizio erano sessualmente e intensamente attratti l’uno all’altra, la passione non c’era più. troie Durante una seduta Annie ha detto a Jake: «mi piacerebbe tornare a fare di più sesso con te. È per via di qualcosa che ti ho fatto? Ce l’hai con me? »

Lui è sembrato sorpreso. «A me sembra che sia sempre io a volere fare sesso e sia tu invece a non avere voglia. Molte volte ho voglia di farlo ma non dico niente perché so che non sei in vena. »
Lei ha risposto: «Come fai a sapere se sono in vena se non me lo chiedi? »
«Lo so e basta. Sono stato respinto troppe volte per non saperlo. »
«Sei davvero ingiusto con me. Se a volte non sono in vena, potresti provare a dirmi che hai voglia: magari scopro che ce l’ho anch’io. Anche se non mi viene proprio immediatamente, saperlo mi aiuta ad andare in quella direzione. A me fa davvero piacere se prendi l’iniziativa. »

Dopo che Jake e Annie hanno imparato che è possibile fare sesso veloce, delle sveltine senza avere rimorsi, la passione è tornata ad accendersi.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:46
Giu 072009
 

Quando l’uomo si sente ripetutamente respinto comincia a perdere il desiderio.
Magari comincia a desiderare altre donne da cui non è mai stato respinto, oppure perde totalmente l’interesse verso il sesso.

Ogni volta che l’uomo prende l’iniziativa e viene respinto, ne esce un po’ più ferito e con l’ego un po’ acciaccato. chiavate respinte Dopo ripetuti fallimenti non se la sente molto di prendere l’iniziativa, e talvolta perde addirittura il desiderio fisico.

Magari comincia a desiderare altre donne da cui non è mai stato respinto, oppure perde totalmente l’interesse verso il sesso. Se è attratto da altre donne pensa che la moglie non gli piaccia più. Se invece perde l’interesse verso il sesso ne attribuisce la causa all’età.

Spesso all’inizio di un rapporto amoroso le coppie fanno sesso ogni volta che possono. Poi le esigenze pratiche del lavoro e della casa ritornano a farsi pressanti e naturalmente la frequenza si riduce.  Con l’arrivo dei figli, la coppia è costretta a programmare i tempi e ad approfittare delle brevi pause disponibili.

Spesso, quando l’uomo prende l’iniziativa dicendo: «Facciamo all’amore» la donna gli dà una di queste risposte senza rendersi conto che suonano come un rifiuto:

«Ora non posso, devo preparare la cena. »
«Non ho tempo. »
«Non posso. Ho già fin troppo da fare. »
«Non sono proprio dell’umore giusto. »
«Non è proprio il momento indicato. »
«Ho mal di testa. »
«Adesso non posso pensare al sesso. »
«Ho le mestruazioni e mi fa male la pancia. »

Ogni volta l’uomo cerca di essere comprensivo, ma a un più primordiale livello inconscio sente che è sempre più difficile non sentirsi rifiutato; col passare del tempo può smettere di prendere l’iniziativa.

Nonostante il sesso gli interessi ancora, dopo essere stato scottato tante volte si trattiene e attende che la partner gli dia un chiaro segnale di disponibilità.

Forse continua a domandarsi se è il momento giusto. Probabilmente non si accorge che ogni volta che si trattiene dal prendere l’iniziativa finisce per sentirsi ancora più respinto.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:08
Giu 032009
 

sveltine sborrate Liberando l’uomo dal rimorso legato alla sveltina, la donna automaticamente lo aiuta a sentirsi libero di prendere l’iniziativa.


Ecco alcuni esempi di approccio sessuale e le risposte da usare in alternativa al no secco:

  • Lui: «Sei così eccitante, mi fai venire voglia»
  • Lei: «Non sono in vena, ma se vuoi possiamo fare una sveltina»
  • Lui: «Mi sei mancata. Troviamo un momento per appartarci»
  • Lei: «Mmm, mi piace l’idea, ma purtroppo ora non ho molto tempo: se vuoi facciamo una sveltina»
  • Lui: «Ho un po’ di tempo. Ti va di fare del sesso?»
  • Lei: «potremmo fare una cosa veloce adesso e magari domani rifarlo con più calma»
  • Lui: «Hai voglia di andare a letto per starcene un po’ da soli insieme?»
  • Lei: «Se vuoi facciamo una sveltina. Magari così mi rilasso un po’ e poi potremmo parlare insieme»
  • Lui: «Che ne dici di trovare un momento per fare l’amore oggi?»
  • Lei: «A dire il vero non ho tanta voglia di preliminari lunghi. Preferirei una cosa più rapida. A volte mi basta sentirti muovere dentro di me anche se non ho voglia di un orgasmo»
  • Lui si sta dando molto da fare con i preliminari mentre lei non è proprio in vena e preferirebbe stargli vicino mentre lui si prende il suo piacere.
  • Lei gli infila il pene nella vagina e contemporaneamente dice: «Facciamo solo una sveltina, questa sera».

Arricchire la vita sessuale con delle sveltine senza rimorsi procura a entrambi i partner un sollievo inaspettato. Fino al momento in cui prova la libertà di non rischiare mai il rifiuto, l’uomo non può sapere quanto essere respinto lo inibisca.

Grazie a queste nuove strategie di comunicazione, inoltre, la donna non è più costretta a recitare o simulare l’orgasmo se non è in vena.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Altre risorse: incontri di sesso.

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:08