Nov 222010
 

La prostata è una ghiandola della grandezza di una castagna con un buco inculate porno anale nel mezzo.

A cosa serve? L’unica funzione di cui siamo a conoscenza è quella sessuale. Dà il suo contributo al liquido che l’uomo eiacula durante l’orgasmo.

Si ritiene che la secrezione prostatica dia in qualche modo maggiore impeto allo sperma ed è probabile che il maggior volume prodotto accresca l’appagamento dei sensi che l’uomo prova quando fa sesso.

Dal punto di vista sessuale la stimolazione prostatica è possibile e (credo di poter affermare) ampiamente praticata nei paesi esotici.

Viene effettuata mediante un delicato massaggio con un dito ben lubrificato e ha lo scopo di provocare un orgasmo più intenso e una eiaculazione più abbondante.

Comunque, poiché il massaggio va compiuto per via anale, comporta seri rischi sotto il profilo igienico.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Segnalibro e Share
 Posted by at 10:17
Nov 142010
 

Parliamo ora dell’organo a proposito del quale tante persone desiderano venire ragguagliate: il pene.

È sorprendente che quest’organo in particolare sia in grado di suscitare tanta emozione, imbarazzo e persino violenza, perché, in fin dei conti, si tratta di una piccola struttura abbastanza insignificante, se la si paragona alle dimensioni alquanto maggiori di una normale salsiccia.

Bisogna comunque riconoscere che molti uomini e molte donne hanno delle prevenzioni sul pene.

Per quanto riguarda gli uomini, parecchi di essi sono vittime di un’incredibile ossessione circa le sue dimensioni, e sono fortemente convinti che il proprio pene sia troppo piccolo.

Fra le donne invece vi è un’altissima percentuale che prova spavento o disgusto al solo pensiero di un contatto intimo con l’organo maschile.

Vi potrà sorprendere, ma alcune mogli sono così sconvolte da questo fatto che non riescono a persuadersi a toccare il pene del proprio marito.

Forse la vita sarebbe più facile se tutti disponessero al riguardo di alcune nozioni fondamentali. Il pene è l’equivalente maschile della clitoride.

E dotato di innumerevoli “recettori del piacere” che, se stimolati, provocano sensazioni assai gradevoli nel cervello dell’uomo.

Il pene medio, in condizione di non erezione è assai più piccolo di quanto solitamente la gente pensa. In generale misura fra gli 8,5 cm e i 10,5 cm, ma le sue dimensioni sono molteplici, cazzi neri ovvero peni enormi sensibili anche alle variazioni atmosferiche.

Masters e Johnson hanno scoperto un particolare curioso di cui pochi sono a conoscenza. Sebbene il pene, in stato di riposo, possa variare grandemente quanto a dimensioni, queste sono pressoché simili per tutti in condizioni di erezione.

Così, i complessi di inferiorità che affliggono tanti uomini per colpa delle misure del loro pene non hanno alcuna ragione di esistere, anche perché la maggior parte delle donne non è minimamente interessata alle dimensioni dell’organo di un uomo.

Nella figura Q si può vedere come è fatto il pene. E una struttura molto semplice rispetto agli organi che formano i genitali femminili.

E formato da tre “cilindri” di tessuto in grado di riempirsi di sangue (provocando così l’erezione) quando un uomo ha pensieri erotici.

All’estremità di questi tre cilindri si trova il glande, che costituisce la parte più sensibile. L’unica cosa che resta da dire sul pene è che, contrariamente a quello che molte donne e molti uomini immaginano, si tratta di una struttura assai pulita.

A patto naturalmente che l’uomo si preoccupi di lavare con regolarità anche la parte che sta sotto il prepuzio, in esso non c’è assolutamente niente di sporco.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:53
Nov 072010
 

Ecco un organo importante che non è molto conosciuto.  Si tratta del vaso deferente, più noto comunemente come il vas deferens.

Vas è il termine latino che sta per vaso mentre deferens significa “che porta”. E infatti il vaso deferente è il canale che trasporta lo sperma dal testicolo al pene, come si può osservare dalla figura O.

Normalmente un uomo dispone di due canali; la sborra è portata dal vaso deferente alcuni ne hanno tre ma questo, come vedremo, non si traduce in un vantaggio.

Il vaso assomiglia moltissimo a un pezzetto di spago. Lo si può avvertire con la punta delle dita attraverso la pelle dello scroto seguendolo mentre, insieme ai vasi sanguigni dei quali è corredato, si dirige verso l’inguine.

Il vaso deferente è attualmente oggetto di grande interesse perché è quel piccolo segmento che viene reciso nella vasectomia. Questa parola infatti significa proprio taglio del vaso, come si può comprendere osservando la figura P.

Tale diffusissima operazione (ogni anno in tutto il mondo vi si sottopongono più di centomila uomini) consiste appunto nel fare due piccole incisioni sulla pelle dello scroto, raggiungendo ogni vaso che viene tagliato e poi legato alle estremità.

Perché gli uomini che dispongono di un terzo vaso sono svantaggiati? Perché è molto probabile che il chirurgo non si accorga dell’anomalia e quindi non pensi a reciderlo.

In questo caso la vasectomia si dimostrerà inutile! Comunque il test spermatico che viene eseguito un paio di mesi circa dopo l’intervento evidenzierà il fatto che esiste un altro vaso deferente che continua a inviare grandi quantità di spermatozoi; allora si provvederà a tagliare e a suturare anche questo.

Non sembra che il vaso deferente svolga alcuna funzione sotto il profilo ormonale. Perciò la sua resezione non interferisce con la produzione di ormoni sessuali, né con la capacità di fare sesso, né tantomeno con la virilità dell’uomo.

Anzi, procura alla persona un grande senso di sicurezza perché così la sua partner non correrà più il rischio di una gravidanza non desiderata durante il rapporto sessuale.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:56
Nov 012010
 

È molto importante che una donna abbia una certa conoscenza del funzionamento del testicolo dell’uomo, non fosse altro perché è così terribilmente facile che gli faccia male quando sono a letto a fare sesso!

Perciò, signore, attente testicoli in porno amatoriale a dove mettete le ginocchia … Il testicolo è una parte dell’organismo maschile estremamente sensibile al dolore.

Questa è una cosa importantissima da tener presente nel caso veniate aggredite da un uomo. Se ci riuscite, colpitelo nei testicoli con tutta la vostra forza e poi scappate, perché la sua invalidità è solo temporanea!

Il testicolo è la regione in cui hanno origine i milioni di microscopici spermatozoi il cui fine è quello di unirsi a un ovulo rilasciato dall’ovaio della donna e creare così un bambino.

Osservando la figura O si può vedere come gli spermatozoi prodotti dal testicolo riescano a incamminarsi attraverso l”‘attrezzatura” maschile per poi essere eiaculati al momento dell’orgasmo.

Durante un solo orgasmo vengono prodotti qualcosa come cinquecento milioni di spermatozoi. I due testicoli hanno anche un’altra funzione, che è quella di produrre gli ormoni maschili responsabili dei caratteri sessuali secondari maschili come la villosità, la muscolatura, l’aggressività e così via.

Come si può notare dalla figura N, uomini e donne nude ogni testicolo assomiglia un po’ per forma e dimensione a una pallina da ping-pong schiacciata. Mediamente è lungo 4 cm, profondo 3 e spesso 4.

Una strana caratteristica del testicolo è la sua capacità di “ritrarsi” rapidamente verso l’alto se viene in qualche modo “minacciato”.

Provate a dare un colpetto con una matita alla parte interna della coscia del vostro partner e capirete cosa intendo dire! Ma non siate troppo violente.

Talvolta i testicoli devono essere asportati in seguito a un incidente o a una malattia. Attualmente si è in grado di sostituire il testicolo mancante con uno di plastica in tutto e per tutto simile a quello vero.

Sebbene i testicoli siano molto sensibili al dolore, agli uomini, mentre fanno sesso, piace farseli maneggiare da una donna, purché delicatamente!

Non dovreste mai strofinare con forza i testicoli del vostro partner, mentre se li tenete con dolcezza, soprattutto durante il rapporto sessuale, scoprirete che egli ne sarà felice.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Altre risorse: incontri di sesso.

Segnalibro e Share
 Posted by at 14:05