Gen 012009
 

È uno degli extra erotici che funziona meglio.

Molte ragazze hanno provato il primo orgasmo andando in altalena da sole, perché l’accelerazione produce una pressione sulle pelvi che non si ottiene in nessun altro modo.

Ci sono due tipi di altalena: il primo prgasmo quelle menzionate dagli scrittori orientali sono semplicemente letti sospesi, simili ai nostri divani a dondolo da giardino, che non trasmettono nessuna accelerazione ma danno la piacevole sensazione di muoversi su una superficie leggermente instabile.

Per l’uomo, è come avere una donna le cui natiche cambiano ad ogni istante, mentre la donna ha la sensazione di galleggiare, senza gli inconvenienti presentati da un materasso morbidissimo, dato che il piano dell’altalena di solito è abbastanza duro.

La vera altalena ad alta velocità è molto eccitante per la donna, a meno che non le venga la nausea. La sensazione erotica è data dalla discesa ed è simile a quella che si prova in ascensore. Un giro in altalena con il partner ben piazzato è una sensazione che ogni donna dovrebbe provare almeno una volta nella vita: andare da sola in altalena con quell’oggetto giapponese che si chiama rin-no-tama è un’altra esperienza che dà sensazioni intensissime, provocate dai movimenti interni delle pelvi.

In mancanza di un rin-no-tama, si può ricorrere ad uno di quei porta sale a forma di uovo di uso comune, che hanno una sfera di metallo piuttosto pesante all’interno. Per fare all’amore in altalena, la posizione ideale è quella in cui l’uomo sta seduto sulla tavola con la donna a cavalcioni su di lui. L’uomo (o la classica cameriera) manterrà l’altalena in movimento.

Su un’altalena da giardino bisogna stare attenti perché la ragazza potrebbe avere un orgasmo tanto intenso da svenire, anche se di solito non le capita: se non la tenete, potrebbe cadere.

Il metodo migliore è quello di penetrare la donna quando l’altalena è ferma, e di farla oscillare con gli stessi movimenti del coito.

Liberamente tratto da “La gioia del sesso” di Alex Comfort

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:55

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)