Dic 302008
 

Non si possono negare i vantaggi offerti dai paesi che hanno un’estate calda.

In Inghilterra, per fare all’amore regolarmente all’aria aperta bisogna essere insensibili al freddo e avere un parco privato. fighe 40enni In Irlanda e in Spagna (anche se in Spagna fa caldo) bisogna riuscire a tenersi lontani dai preti. In generale i giardini, circondati da muri o da alte siepi, sono quasi tutti adattissimi per farci l’amore, almeno di notte.

Le zone selvagge spesso sono funestate da insetti ed altri animali, che vanno dalle formiche alle zanzare, ai serpenti a sonagli, ai poliziotti ligi al dovere. Le spiagge sono la soluzione migliore: le dune di sabbia nascondono alla vista e trattengono  il calore, e inoltre non ospitano insetti provvisti di pungiglione.

I prati vanno benissimo, dopo un accurato controllo. Se ci si vuole spogliare, il migliore nascondiglio è un cespuglio o un boschetto, da dove si può vedere senza essere visti: il “pergolato” che si nota in tanti quadri della scuola di Fontainebleau.

Gli europei, vivendo prevalentemente in luoghi affollati, sono abilissimi nello spogliarsi rapidamente, e nell’approfittare di luoghi come Hanstead  Heath, il Prater o Villa Borghese.

In America, dove lo spazio libero è tanto esteso, non dovrebbero esserci assolutamente problemi; in ogni caso, contro eventuali rischi, tenetevi pronta una via di fuga e state in guardia; una situazione di pericolo è eccitante per alcuni, mentre per altri, senza distinzioni di sesso, non lo è affatto.

Cose in cui ci si può lasciare trascinare dall’entusiasmo, come spogliarsi nudi o legarsi reciprocamente a un albero, si possono fare solo in zone molto isolate, o in un giardino chiuso.

Una cosa che si può fare senza correre alcun pericolo in Hyde park a Londra, porterebbe quasi certamente ad uno stupro collettivo se fatta nel Central Park di New York.

In viaggio, è importante ricordare che i paesi cattolici sono molto più severi di quelli protestanti e ovunque è bene non offendere la sensibilità degli abitanti. Fare l’amore di notte su un tetto a terrazza è una classica situazione orientale: intanto si può anche ammirare il panorama di tutta la città.

Prima o poi ci saranno probabilmente zone riservate a chi vuol fare sesso all’aperto.

Liberamente tratto da “La gioia del sesso” di Alex Comfort

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:03

  3 Responses to “Amore all’aria aperta”

  1. l’articolo e interessante ed utile per la mentalità sul sesso,visto ancora come un peccato in talune parti di ogni paese/nazione,non vi è niente di immorale nel far l’amore all’aperto,apre la mentalità chiusa sulla sfera sessuale,solo l’uomo si scandalizza se lo si sà ….chissa perche! ogni essere vivente vive una relazione aperta e parte della natura,l’uomo ne fa parte ma ne sta in disparte…

  2. In efetti non c’e’ niente di male nel fare l’amore all’aria aperta … in Europa. Provate a farlo a … Dubai;) La prigione e’ la minima delle penali che vi puo capitare;)

  3. In generale non la ritengo una cosa immorale, ma pensare che i miei bambini potrebbero vedere due persone che copulano nel parco dove vanno a giocare… beh, è un pensiero che non mi rallegra!

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)