Dic 292008
 

In caso di ‘unione elevata’ la donna Mrigi [cerva] dovrà giacere in modo di allargare la propria yoni, mentre in caso di ‘unione bassa’ la donna posizioni donne nude Hastini [elefantessa] dovrà giacere in modo da contrarla. Se si tratta di ‘unione equilibrata’, entrambi i contraenti dovranno giacere in posizione naturale. Ciò che è stato in precedenza riferito riguardo alle donne Mrigi e Hastini vale anche per la Vadawa [cavalla]. In caso di ‘unione bassa’ dovrebbe fare particolarmente uso di medicamenti per ottenere che i suoi desideri vengano rapidamente soddisfatti.

La donna cerva ha questi tre modi di giacere:

  1. la posizione ampiamente aperta
  2. la posizione sbadigliante
  3. la posizione della moglie di Indra
  • 1) Quando abbassi la testa e sollevi le parti addominali, tale posizione è detta ‘ampiamente aperta’. Quanto all’uomo, è raccomandabile che ricorra a un unguento per facilitare la penetrazione.
  • 2) Quando la donna solleva le cosce e si abbandona al rapporto tenendole ben aperte, tale posizione è detta ‘sbadigliante’.
  • 3) Quando la donna tiene le cosce piegate sulle proprie gambe, tale posizione è detta ‘di Indrani’ e si impara solo con la pratica. Questa posizione è molto utile in caso di ‘unione elevatissima’.

Esistono anche la ‘posizione avvolgente’ nel caso di ‘unione bassa’ e ‘unione infima’, assieme alla ‘posizione fremente’, alla ‘posizione intrecciata’ e alla ‘posizione della giumenta’.

Quando le gambe del maschio e della femmina si accavallano a vicenda, tale posizione è detta ‘avvolgente’. Può essere di due tipi, laterale e supina, a seconda del modo in cui giacciono. Nel caso della posizione laterale il maschio dovrà sempre stare sul fianco sinistro e far stare la femmina sul destro. Questa regola vale con qualsiasi tipo di donna.

Quando, dopo che il rapporto ha avuto inizio nella posizione avvolgente, la donna serra l’amante tra le cosce, si avrà la ‘posizione premente’.
Se la donna pone una sola coscia sopra quella dell’amante, si avrà la ‘posizione allacciante’.

Quando una donna trattiene il lingam (pene) con la forza nella sua yami (vagina) dopo che vi è penetrato, si avrà la ‘posizione della giumenta’. La si impara solo con la pratica e si riscontra specialmente tra le donne del paese di Andhra.

Quelli elencati sono i diversi modi di giacere descritti da Babhavya: Suvarnanabha ne aggiunge tuttavia parecchi altri, che andiamo a prendere in considerazione.

Quando la donna solleva entrambe le cosce, si avrà la ‘posizione ascendente’.
Quando solleva entrambe le gambe e le pone sulle spalle del suo amante, si avrà la ‘posizione sbadigliante’.

Quando le gambe sono contratte, in modo che l’amante le abbia sul proprio petto, si avrà la ‘posizione compressa’.
Quando una sola delle gambe è allungata, si avrà la ‘posizione semicompressa’.

Quando una donna mette una delle gambe sulla spalla dell’amante allungando l’altra e poi mette questa sulle spalle di lui e distende la prima, continuando così, si avrà la ‘spaccatura del bambù’.

Quando una delle sue gambe è posta sulla testa dell’amante e l’altra è allungata, si dirà che ‘batte il chiodo’. Tale posizione si può imparare soltanto con la pratica.

Quando entrambe le gambe della donna sono contratte e poste sullo stomaco, si avrà la ‘posizione del granchio’. Quando le cosce sono sollevate e poste l’una sull’altra, si avrà la ‘posizione accartocciata’.
Quando gli stinchi sono accavallati, si avrà la ‘posizione a forma di loto’.

Quando un uomo, durante un rapporto sessuale, gira su se stesso rimanendo allacciato alla donna con il lingam mentre lei gli si abbraccia stringendolo alla schiena, si avrà la ‘posizione girante’ che si impara soltanto con la pratica.

Afferma quindi Suvarnanabha che questi diversi modi di giacere distesi, seduti o in piedi, dovrebbero essere sperimentati nell’acqua, poiché essa li facilita. Ma Vatsyayana è dell’opinione che l’incontro in acqua sia sconveniente, poiché è proibito dalle norme religiose.

giacere insieme

Quando un uomo e una donna si sostengono sul corpo l’uno dell’altro, o contro una parete o una colonna e, in piedi, si congiungono, ciò si dirà ‘unione sorretta’.

Quando una donna si appoggia a un muro e la donna, sedendo sulle mani di lui, intrecciate al di sotto di lei, gli getta le braccia al collo e, stringendone la vita con le cosce, si muove spingendosi con i piedi contro il muro al quale l’uomo sia appoggiato, si parlerà di ‘unione sospesa’.

Quando una donna si appoggia sulle mani e piedi come un quadrupede e l’amante la monta come un toro, si parlerà di ‘unione della vacca’. In tale occasione tutto ciò che solitamente viene fatto alla parte anteriore del corpo viene fatta al dorso.

Nello stesso modo possono venire eseguite l’unione del cane, della capra, del cervo, la monta dell’asino, l’incontro carnale del gatto, il balzo della tigre, la compressione dell’elefante, lo strofinio del cinghiale e la monta del cavallo. In tutti questi casi le caratteristiche dei vari animali dovrebbero essere manifestate agendo a loro guisa.

Quando un uomo goda di due donne allo stesso tempo, le quali lo amino egualmente, si parlerà di ‘congresso abbinato’.
Quando un uomo goda di tre donne allo stesso tempo, si parlerà di ‘congresso della mandria di vacche’.

I seguenti generi di incontro carnale, vale a dire quello praticato giocando nell’acqua oppure l’unione di un elefante con molte elefantesse (che si dice abbia luogo appunto solo nell’acqua), l’unione di un branco di capre o di cervi, si praticano a imitazione di tali animali.

A Gramaneri molti giovani godono di una donna che sia sposata a uno di loro, o in successione o insieme. A tale scopo uno di essi la tiene, l’altro la penetra, un terzo fa uso della bocca, un quarto ne regge la parte mediana del corpo e così procedono nel godere alternativamente delle diverse parti del suo corpo.

La stessa cosa può avvenire quando alcuni uomini sono in compagnia di una cortigiana, o quando lei sia sola con parecchi uomini. Ciò può essere fatto anche dalle donne dell’harem del re, quando riescano a procurarsi un uomo.

Gli uomini dei Paesi del Sud praticano anche il coito anale, detto ‘unione inferiore’.

Ciò basti riguardo ai vari tipi di unione sessuale. A tale proposito vi sono dei versi che recitano: “Una persona ingegnosa dovrebbe moltiplicare i tipi di rapporto sessuale imitando i vari tipi di animali e di uccelli. Poiché questi diversi tipi di unione, secondo le usanze dei singoli paesi e i gusti individuali, fan nascere amore, amicizia e rispetto nel cuore delle donne”.

Altre risorse: incontri di sesso.

Segnalibro e Share
 Posted by at 07:46

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)