Set 092008
 

I professori viennesi di Tumergesellschaft cercando di trasformare il sesso in una forma di addestramento fisico. Un buon tono muscolare generale è senz’altro d’aiuto, ma è anche vero che gli esercizi sessuali servono allo scopo meglio del jogging.

La masturbazione durante l’adolescenza, se priva di sensi di colpa e gioiosa, è uno dei migliori esercizi sessuali specifici esercizi per scolaresche zoccole e l’uomo può compierlo a qualunque età per imparare a rallentare la risposta ed adattarsi alle necessità della donna. Da parte sua, lei potrà imparare a usare i muscoli pelvici e vaginali (si veda alla voce Pompoir) “concentrando tutte le sue capacità mentali in quella parte” come dice Richard Burton. È possibile acquisire questa capacità, visto che nel sud dell’India le ragazze lo fanno.

Purtroppo nessuno a mai scritto una riga sui metodi che usano per imparare, a la prima persona che riuscirà ad insegnare per bene questa tecnica alle donne che non possiedono capacità naturali farà senz’altro una barca di soldi. Non sappiamo proprio se quell’aggeggio in commercio formato da un cilindro di gomma e un manometro funzioni o meno, visto che la donna possiede comunque una certa abilità naturale. La tecnica per imparare consisterebbe nell’infilare un dispositivo cilindrico in vagina, collegato ad un indicatore elettrico o meccanico per riuscire a sapere quando si sta facendo il movimento giusto.

Chiunque può imparare a muovere avanti e indietro le orecchie in mezz’ora, osservando l’orecchio su un televisore a circuito chiuso. Questo ci fa pensare che l’aggeggio in commercio sia utile: comunque, val la pena di provarlo. Se lei si concentra “in quella parte” dovrebbe riuscire a farcela: lui potrà tenerla informata sui risultati. Una volta imparata la tecnica, i movimenti diventano spontanei e non è più necessario fare sforzi.

Vi consigliamo di organizzare un’esercitazione pratica in anticipo tutte le volte che volete imparare un giochetto nuovo. Le figure nuove non si imparano sulla pista di pattinaggio o da ballo. La delusione che si potrà avere praticando una tecnica che eccita tutti e due, sia essa una posizione diversa dal solito o qualche gioco come l’immobilizzazione, che richiede sveltezza ed efficienza, generalmente è dovuta al tentativo di metterla in pratica “a freddo” durante il rapporto, quando si è eccitati: si rischia sempre di far confusione, di perdere il filo e si finisce col desiderare di non aver mai provato e col rinfacciarlo a chi ha suggerito la novità. E di solito non si prova più.

Non che le “prove” debbano essere fatte a sangue freddo, in modo spersonalizzato. Il fatto di pensarci insieme crea l’atmosfera giusta; prima ci si fantastica sopra un po’, poi se ne parla, si fanno piani e prove. Potete farlo tra un rapporto e l’altro, nel corso della stessa seduta, quando vi sentite abbastanza eccitati da non sembrare sciocchi, ma non pronti ad un altro coito: provate quando state aspettando una seconda erezione. Ricordatevi che anche James Galway deve esercitarsi col flauto, anche se quanto si impara in amore non si dimentica mai.

Se funziona belle famose e molto sexi sin dalla prima volta, dovreste avere un’erezione: in questo caso lasciatevi trasportare dagli avvenimenti. Questo significa che potete provare qualcosa di nuovo in ogni occasione speciale, controllando attentamente ogni movimento ma trattenendovi il più possibile, senza arrivare alla conclusione se non al momento giusto. L’attesa renderà tutto più bello. Per fare esercizio bisogna avere un’erezione completa, fare lo sforzo e provare una posizione nuova quando questa erezione viene: senza muoversi, se si decide di aspettare, oppure passando a qualcos’altro dopo qualche minuto. Naturalmente se vi viene voglia di andare fino in fondo, potete continuare e trasformare la prova in uno spettacolo. È possibile fare le prove indossando un cache-sex, in modo da poter fare i movimenti senza stabilire un contatto vero e proprio: alcune persone si eccitano molto già così.

Liberamente tratto da “La gioia del sesso” di Alex Comfort

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:42

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)