Ott 212008
 

Per la maggior parte delle persone fin dall’infanzia si divertono (anche se in presenza di adulti) a mostrare i genitali a individui dell’altro sesso: dopotutto sono la cosa migliore che possediamo e mostrarli al partner di solito è l’inizio di qualcosa di più divertente.

Questa specie di etichetta adesiva rimane attaccata a persone che per i più vari motivi non riescono ad avere un’attività sessuale diversa e continuano a mostrare gli organi genitali a perfetti sconosciuti. uomini nudi esibizionisti Sarebbe un’attività innocua, anche se poco soddisfacente (questi personaggi di solito sono timidi e non pericolosi perché non arrivano mai allo stupro), se la gente non ne fosse spaventata e scandalizzata: si tratta però di un problema gravissimo, di una vera e propria menomazione per le persone che ne sono affette.

Questa nostra straordinaria società li considera delinquenti pericolosi e li punisce con il pubblico abominio, con la reclusione e altre simili piacevolezze. Le donne non hanno motivo di spaventarsi se si imbattono per caso in un esibizionista. Una famosa dama francese, quando un tale si esibì davanti ai suoi occhi, prontamente osservò: “Scusi, signore, ma non ha paura di prendersi un raffreddore!”.

Di solito gli esibizionisti non attaccano i bambini, né questi si spaventano, se non sono stati educati con giudizio, sebbene restino di solito sconvolti da un comportamento anomalo o ridicolo degli adulti. I bambini sono conservatori, e facili all’imbarazzo. Se vostro figlio incontra un esibizionista, spiegategli che il poveretto è rimasto ad uno stadio infantile e ha tanti e tali problemi che è meglio restarne alla larga.

Liberamente tratto da “La gioia del sesso” di Alex Comfort

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:39

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)