Ago 242008
 

Esistono templi antichi dedicati alla venerazione dell’aspetto femminile di Dio. Uno dei rituali associati a tali templi consiste nel girarci attorno tre volte prima di varcare la soglia. Lo stesso principio vale quando si ama e si venera la donna durante il rapporto sessuale.

Prima di toccare direttamente o penetrare un punto molto delicato, l’uomo deve prepararla. Ad esempio, non deve essere così precipitoso da infilarle subito la lingua in bocca mentre la bacia. Meglio invece baciare più volte delicatamente la bocca,  facendo entrare in gioco la lingua solo quando lei socchiude le labbra. Una bellissima sensazione per la donna è  un giro di lingua appena oltre le labbra prima di penetrare più in profondità.

la figa va spogliata delicatamente

Anche prima di toccarle il seno e i capezzoli è opportuno procedere allo stesso modo, tratteggiando dei cerchi. Anziché toccarli direttamente,è meglio prima far scivolare lentamente avanti e indietro la mano avvicinandosi gradualmente alla mammella con avanzamenti e arretramenti lenti e ritmati.

Una volta raggiunta la mammella, far aderire su di essa l’incavo della mano come se fosse la coppa del reggiseno. Quindi muovere delicatamente la mano facendola scivolare avanti e indietro, e dopo un po’ estendere la carezza a tutta la mammella. Poi strizzarla leggermente con la mano, allentando ripetutamente la presa.

Un facile accorgimento è l’arte di togliere il reggiseno. Anni fa, al momento di togliere il reggiseno finivo immancabilmente per arenarmi sui gancetti della chiusura. Immediatamente l’atmosfera cambiava e regnava l’imbarazzo. Come può un uomo essere capace di togliere il reggiseno, se non ne ha mai indossato uno?

È un problema di facile soluzione. belle tette e tettone grandi Un giorno, approfittando dell’assenza di vostra moglie, aprite il cassetto dove tiene i reggiseni e studiate per qualche minuto tutti i tipi di reggiseno che possiede. Basteranno pochi minuti per diventare degli esperti. Sappiate comunque che esistono tre tipi di allacciature: a incastro verticale, con uno o più ganci orizzontali e ad apertura frontale. Esercitatevi ad aprirle tutte fino a quando sarete tanto bravi da riuscirci con una mano sola. Quindi ripetere l’esercizio, ma questa volta con gli occhi chiusi.

La prossima volta lei sarà molto colpita dalla disinvoltura e maestria con cui le toglierete il reggiseno. Alle donne piacciono gli uomini sicuri di sé e questo è un campo in cui l’uomo può senz’altro riuscire a cavarsela piuttosto bene. Accorgendosi che le slacciate il reggiseno con una mano sola, la donna comincerà a lasciarsi andare per poi abbandonarsi al vostro tocco sapiente e magistrale.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 07:28

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)