Apr 182009
 

Si è studiato e interpretato da ogni angolazione il modo in cui la donna interpreta, desidera, partecipa, vive e sente il sesso, dei suoi cicli, delle sue emozioni, del punto G, dei suoi orgasmi (o non orgasmi) e l’uomo? Già l’uomo. Come vive l’esperienza sessuale il maschio della specie homo sapiens sapiens?

Raggiunto l’obbiettivo, (ovvero la penetrazione vaginale) l’uomo finalmente prova le emozioni.

Quando il lato maschile donne vogliose di sesso orale termina il suo compito con successo prende il sopravvento il lato femminile, dando via libera alle emozioni. Dopo aver soddisfatto sia i propri desideri sia la partner, l’uomo riesce a rilassarsi e prova un maggiore senso di pace, amore e gioia.

In un certo senso, nel momento in cui entrambi provano l’orgasmo, l’uomo sente di avere portato a termine il suo compito ed è consapevole di essere stato più che ricompensato dalla profonda riconoscenza e dall’amore di lei.

Procurando prima l’orgasmo alla donna, la mette in condizione di partecipare pienamente al proprio.

Dopo l’orgasmo, infatti, la donna è nella disposizione migliore per condividere la pienezza del proprio amore e della propria ricettività.

Nel momento in cui raggiunge l’acme del piacere, l’uomo si unisce pienamente a lei e riceve l’amore che ha in serbo per lui. Non conta quanto lei lo ami: in questo prezioso attimo è capace di accogliere anche l’amore più grande.

Specialmente se sa che la partner gli è riconoscente per essere stata appagata, l’orgasmo gli dà il massimo di benessere.

Più che in qualsiasi altro momento è in grado di accogliere l’amore di lei, sentirlo nel profondo del cuore e riaffermare il proprio impegno verso la donna che ama.

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:04

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)