Nov 072010
 

Ecco un organo importante che non è molto conosciuto.  Si tratta del vaso deferente, più noto comunemente come il vas deferens.

Vas è il termine latino che sta per vaso mentre deferens significa “che porta”. E infatti il vaso deferente è il canale che trasporta lo sperma dal testicolo al pene, come si può osservare dalla figura O.

Normalmente un uomo dispone di due canali; la sborra è portata dal vaso deferente alcuni ne hanno tre ma questo, come vedremo, non si traduce in un vantaggio.

Il vaso assomiglia moltissimo a un pezzetto di spago. Lo si può avvertire con la punta delle dita attraverso la pelle dello scroto seguendolo mentre, insieme ai vasi sanguigni dei quali è corredato, si dirige verso l’inguine.

Il vaso deferente è attualmente oggetto di grande interesse perché è quel piccolo segmento che viene reciso nella vasectomia. Questa parola infatti significa proprio taglio del vaso, come si può comprendere osservando la figura P.

Tale diffusissima operazione (ogni anno in tutto il mondo vi si sottopongono più di centomila uomini) consiste appunto nel fare due piccole incisioni sulla pelle dello scroto, raggiungendo ogni vaso che viene tagliato e poi legato alle estremità.

Perché gli uomini che dispongono di un terzo vaso sono svantaggiati? Perché è molto probabile che il chirurgo non si accorga dell’anomalia e quindi non pensi a reciderlo.

In questo caso la vasectomia si dimostrerà inutile! Comunque il test spermatico che viene eseguito un paio di mesi circa dopo l’intervento evidenzierà il fatto che esiste un altro vaso deferente che continua a inviare grandi quantità di spermatozoi; allora si provvederà a tagliare e a suturare anche questo.

Non sembra che il vaso deferente svolga alcuna funzione sotto il profilo ormonale. Perciò la sua resezione non interferisce con la produzione di ormoni sessuali, né con la capacità di fare sesso, né tantomeno con la virilità dell’uomo.

Anzi, procura alla persona un grande senso di sicurezza perché così la sua partner non correrà più il rischio di una gravidanza non desiderata durante il rapporto sessuale.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:56

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)