Ott 202009
 

Le prostitute, che conoscono a menadito questa biologia elementare, usano tutte queste esche, oppure ne scelgono una e aspettano che arrivi il pesce giusto, quello che abbocca.

Le donne innamorate, a meno che abbiano lo stesso tipo di reazione a meccanismi analoghi, hanno sempre dimostrato una certa paura e riluttanza ad adeguarsi a queste cose, troie nere ritenendole fissazioni e, in particolare, sentendosi pressappoco così: “lui è innamorato dei miei guanti o della biancheria nera, non di me”. È un atteggiamento sbagliato.

Il grado di turbamento e di eccitazione dell’uomo non ha niente a che fare con quello che pensa di voi, e il suo amore aumenterà in proporzione alla vostra sensibilità in proposito e alla vostra abilità nel soddisfarlo.

Non è possibile imporre uno stimolo: o si ha o non si ha. Se il vostro uomo dimostra delle preferenze, vi sarà facile farlo abboccare ogni volta che butterete l’esca. Se gli piacciono i capelli lunghi fateveli crescere; potete perfino cercare di dimagrire o diventare bionda, per attirarlo. Non potete diventare più alta o bellissima se non lo siete già. Ma se lui ha una preferenza che potete soddisfare, sarete irresistibile.

Dovete fargli capire che siete sensibile alle sue esigenze e che cercate di soddisfarle. Se anche voi siete particolarmente sensibili a qualche tipo di stimolo, diteglielo e fatene liberamente uso. A questo proposito si applica quindi la stessa tattica che per le fantasie sessuali in generale.

I partner disinibiti ne parlano liberamente (provate con la libera associazione proprio prima dell’orgasmo, se siete timidi). I partner con un buon livello di comunicazione cercano di scoprire le innocenti fissazioni dell’ amante e le mettono nel menù senza preavviso: non esiste livello di comunicazione più completo di questo.

Come per le altre fantasie, pompini erotici se la cosa in sé non eccita voi come il vostro partner, state certe che vi ecciterà la sua risposta. Le fantasie infantili, simboliche, feticistiche o comunque sfrenate fanno parte dell’amore e diventano un problema soltanto se non lasciano spazio ad altre cose e rovinano la completa reciprocità (si veda alla voce Feticci).

Per la maggior parte delle persone non è così, eppure quasi  tutti, uomini e donne, hanno qualche predilezione. Anche se si tratta di cose molto strane, di solito sono estremamente gratificanti, molto più delle cravatte o dei canditi che si regalano negli anniversari.

Molte persone sono ancora giustamente riservate riguardo alla loro vita interiore, intima; se il vostro partner sembra bloccato su queste cose, se appare preoccupato, chiedetegli o chiedetele di regalarvi la cosa che gli o le piacerebbe di più vedervi indossare quando state per fare all’amore e poi mettetevela.

Se non riuscite a gestire insieme questi giochi erotici o a comunicarvi le vostre preferenze per paura delle reazioni dell’altro, non si capisce perché vi troviate a letto insieme.

È  l’incomunicabilità, non la presenza di normali fantasie erotiche che porta dritti al divorzio per incompatibilità.

Una fantasia erotica che blocca l’eccitazione può essere oggetto di discussione, o si può fingere di adattarvisi; proprio come gli uomini tendono ad essere programmati per segnali concreti, le donne sono programmate per raccogliere il segnale che eccita il loro partner.

E così, se gli piace vedervi  come un incrocio fra un serpente e una foca, non abbiate paura, indossate i vestiti che vi regala.

Ad alcune donne dà fastidio il fatto che al loro uomo piaccia indossare di tanto in tanto i loro vestiti, la ritengono una cosa poco virile (non è così grave se succede il contrario). Ma dentro tutti noi c’è una persona del sesso opposto: la regina Onfale faceva indossare a Ercole i suoi abiti, eppure non si può certo dire che Ercole fosse poco virile.

In altre culture questi giochi sessuali sono cerimonie molto comuni. indumenti erotici Noi abbiamo accettato il sesso come piacere e stiamo anche cominciando ad accettarlo come gioco.

Adesso dobbiamo imparare ad accettarlo come cerimonia, e anche a riconoscere che siamo tutti bisessuali e che il sesso comprende anche la fantasia, lo psicodramma e tutte le altre cose che la nostra cultura trova ancora preoccupanti.

Il letto è il posto giusto per estrinsecare queste cose: è una delle funzioni del sesso nella specie umana. A parte determinate preferenze, vale la pena di conoscere almeno gli stimoli più comuni, quelli che conoscono anche i liceali, perché se in certe occasioni vengono inseriti come imprevisto producono effetti davvero sorprendenti nella maggior parte delle coppie. Se uno di questi stimoli non funziona, basta non ripeterlo: i vestiti sono facili da togliere.

Liberamente tratto da “La gioia del sesso” di Alex Comford

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:41

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)