Feb 142010
 

Quali sono i cambiamenti più importanti che si verificano nella pubertà? Li abbiamo riassunti nella figura C. Nelle ragazze le principali modificazioni sono:

  • lo “sbocciare” e in seguito lo sviluppo completo dei seni;
  • la crescita dei peli pubici;
  • lo sviluppo di peli in altre zone del corpo (per esempio sotto le ascelle);
  • l’aumento dell’ampiezza dei fianchi;
  • le modificazioni dell’aspetto, per esempio le chiazze sulla pelle;
  • il rapido aumento del peso e dell’ altezza;
  • lo sviluppo di ghiandole sudoripare presenti negli adulti;
  • l’inizio del ciclo mestruale;
  • l’interesse verso l’altro sesso (probabile).

Queste modificazioni si verificano senza seguire un ordine prefissato. sesso amatoriale Inoltre possono verificarsi fatti piuttosto strani, in grado di turbare notevolmente le ragazze.

Per esempio, può accadere che una giovane abbia uno o due cicli mestruali e poi più niente per diversi mesi.

Una mammella può svilupparsi bene e l’ altra no, così che la povera fanciulla rimane per mesi con un seno perfettamente normale mentre l’altro è ancora in boccio!

Non ci si deve meravigliare perciò se le giovani adolescenti restano un po’ disorientate e hanno anzi bisogno  di tutto l’aiuto e le rassicurazioni possibili.

Che dire dei ragazzi? I cambiamenti che subiscono sono illustrati anch’essi nella figura C. Esaminiamoli brevemente:

  • l’ingrossamento dei testicoli;
  • l’ingrossamento del pene;
  • la crescita dei peli pubici;
  • lo sviluppo dei peli in altre zone del corpo;
  • il cambiamento di voce (questo può avvenire per gradi – non è sempre improvviso, come pensano molti);
  • la crescita della barba, che può protrarsi per parecchi anni;
  • le modificazioni dell’aspetto, macchie, acne, dovute agli ormoni;
  • l’aumento rapido dell’altezza e del peso;
  • lo sviluppo di ghiandole sudoripare presenti negli adulti (con, ahimé, conseguenti problemi di odori dovuti alla traspirazione!);
  • l’inizio delle polluzioni notturne;
  • l’inizio della masturbazione;
  • l’interesse verso l’altro sesso.

Come per le ragazze, queste manifestazioni che annunciano la pubertà non seguono un ordine prestabilito.

Forse per i ragazzi i cambiamenti più sorprendenti (e anche i più stupefacenti) sono quelli di carattere puramente sessuale: il loro improvviso interesse per le donne, che può essere tiepido in alcuni, ma irresistibile in altri; pubertà: sboccia la sessualità il sopraggiungere delle polluzioni notturne, sogni che si concludono con un orgasmo e che essi non possono impedire in alcun modo; l’inizio della masturbazione.

È importante rendersi conto del fatto che potenzialmente tutti i ragazzi (e molte ragazze) usano masturbarsi, e che non vi è in questo niente di anormale. Anzi, molti genitori sono ben lieti che i loro figli adolescenti trovino il proprio “scarico” sessuale in questo modo piuttosto che in rapporti sessuali, con tutti i rischi che possono comportare a questa età.

È comprensibile che in mezzo a tutto questo caos i giovani possano rimanere sconcertati, soprattutto se i loro amici continuano a sussurrare loro negli orecchi tutta una serie di fandonie (come per esempio: «ti farà diventare cieco!»).

Qualunque cosa possiate fare per aiutare e rassicurare i vostri ragazzi nel momento della loro pubertà, sarà estremamente prezioso.

Le ragazze, in particolare, hanno bisogno di aiuto per imparare a cavarsela con quegli ingombranti oggetti misteriosi rappresentati dagli assorbenti igienici e dai tamponi.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Segnalibro e Share
 Posted by at 13:53

  One Response to “Le 7 età sessuali: la pubertà – parte 2°”

  1. […] Le 7 età sessuali: la pubertà – parte 2° […]

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)