Apr 102010
 

Alcuni anni fa, mi recai a un corso di preparazione matrimoniale, nel quale venivano proiettate delle videocassette con immagini di sesso sorprendentemente esplicito.

Quello che provocò più stupore fu il filmato di una vecchia coppia dall’aspetto sano e vivace, costituita da due amanti sfrenati ed entusiasti di circa 75 anni!

Ritengo che questo fatto accendesse in molti dei presenti un certo grado di nuove speranze. le 7 età sessuali Infatti, tutte le indagini più recenti rivelano che se una coppia è legata da amore e se entrambi i componenti godono di una salute ragionevolmente buona, non esiste veramente alcun motivo per cui essi non dovrebbero continuare a fare all’amore finché ne hanno voglia.

Ovviamente molte persone, durante gli ultimi anni della loro vita, non sono particolarmente interessate al sesso e sono completamente appagate dalla compagnia di un partner affettuoso, senza nutrire nessun interesse verso l’attività sessuale.

In ogni modo, i problemi insorgono se la sessualità dei partner “cala” in epoche diverse. lo, per esempio, ricevo molto spesso lettere indirizzate alla mia rubrica da parte di nonne che si sentono ancora sexy, anche se i loro mariti non lo sono più.

In questi casi, ovviamente, è importante che il partner in difetto faccia del proprio meglio per aiutare l’altro o l’altra a trovare il proprio sfogo sessuale. Se un vero rapporto è difficile o impossibile, ciò può avvenire mediante giochi erotici (petting).

Talvolta alcune coppie, che per la loro età rientrano in questo gruppo, incontrano delle difficoltà perché un rapporto nella posizione abituale è troppo scomodo o doloroso. Allora può rivelarsi giovevole un semplice cambiamento a favore di una delle tante posizioni sessuali (che illustreremo ampiamente più avanti).

Se un partner carente non è capace o non può ricorrere al Viagra o non ha voglia di soddisfare il proprio coniuge, la soluzione migliore può essere rappresentata dalla masturbazione o dal ricorso a un vibratore.

Questa è anche la soluzione per molte vedove o vedovi. Ricevo un gran numero di lettere da vedove sui 60 o 70 anni che hanno ancora dei forti impulsi sessuali e che si domandano se l’autostimolazione sia un bene.

Per fortuna un’alta percentuale di coppie riesce a trascorrere insieme una vecchiaia serena. È vero che l’uomo non è più virile come era da giovane. Deve accettare il fatto che la frequenza dell’erezione probabilmente non sarà proprio la stessa di prima, e riconoscere che qualche volta avrà bisogno di una mano, che potrà essere la sua o quella della partner, e che lo aiuterà a ottenere l’erezione.

Ovviamente con i farmaci di ultima generazione il problema dell’erezione è quasi risolto, ma certi farmaci, come il Viagra, vanno assolutamente assunti solo sotto prescrizione medica.

Come si può vedere dalla figura J (anch’essa basata sul lavoro del dott. Kinsey), la grande maggioranza degli uomini di 65 anni è ancora valida sotto il profilo sessuale. Anche a 70 anni più del 70% dei maschi è ancora valido.

E come mostra il grafico, filmati porno erotici persino a 75 anni circa la metà degli appartenenti al sesso maschile è ancora in grado di avere un rapporto sessuale.

Infine, una parola di avvertimento per quei vecchi signori che danno la caccia a giovani donne con la convinzione di essere ormai “troppo vecchi” per avere bambini! Se si è in grado di praticare il sesso, probabilmente si è ancora in grado di concepire un figlio.

Molto spesso uomini sull’ottantina rendono gravide inconsapevolmente le loro compagne. Il caso più eccezionale di paternità senile è, secondo il libro dei primati, quello di Thomas Parr, un celebre damerino elisabettiano, il quale mise incinta una povera servetta quando aveva 104 anni!

Tutta una vita d’amore

In conclusione perciò, una coppia innamorata può continuare a praticare l’amore fisico che le si confà finché lo desidera.

Forse col passare degli anni dovrà ricorrere a degli accorgimenti e non tutti i coniugi devono aspettarsi le “prestazioni” dei 25 anni! Comunque, se si impegnano a mantenere un tocco di romanticismo e di umorismo, allora la loro vita sessuale dovrebbe conservarsi a un buon livello.

Il New England Journal of Medicine ha pubblicato i risultati di una vasta indagine effettuata su migliaia di coppie americane avanti negli anni.

Essa conferma che una larghissima percentuale di queste persone (che arrivavano fino ai 93 anni!) praticava ancora alcune forme di attività sessuale con il proprio compagno.

Quello che è particolarmente significativo, riferisce il rapporto, è l’elevata «qualità, quantità, varietà e godibilità delle loro attività sessuali».

Un’altra importante conclusione di questa relazione riguarda l’affermazione secondo la quale le persone che avevano maggiori probabilità di godere di una vita coniugale felice «sono coloro che amano avere rapporti sessuali con le proprie mogli». E allora, anche a costoro, i miei migliori auguri.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:44

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)