Ott 162008
 

Un modo per superare questa carenza di comunicazione è leggere e commentare insieme libri sul sesso.

Diventa molto più facile affrontare l’argomento se il partner non si sente accusato di farlo male. Ogni volta che si incontra un dettaglio stimolante, manifestando approvazione anche solo con un commento  come «hmmm» si dà modo al partner di capire o memorizzare le esigenze dell’altro.

Quello videoporno che già si sa sul sesso non conta: bisogna dare alla vita sessuale della coppia un corso del tutto nuovo comprendendo anzitutto le differenze che esistono tra uomini e donne. La conoscenza di queste differenze ci motiva di più a soddisfare le esigenze del partner.

Talvolta, durante i seminari sul sesso invito i partecipanti ad applaudire ogni volta che approvano quello che dico. In questo modo, fanno capire al loro partner che quella cosa li ha colpiti in modo speciale. Gli uomini sono sorpresi di vedere che cosa scatena più applausi da parte delle donne, e viceversa. Vedendo le mogli applaudire, i mariti non ne fanno una questione personale, visto che quasi tutte le donne stanno applaudendo. Per di più, con l’applauso la moglie non fa una rimostranza: apprezza semplicemente qualcosa. Dal canto loro, le mogli non sono costrette a dire apertamente ai mariti di cosa hanno bisogno perché i mariti lo vedono da soli.

Riuscendo a darsi un feddback diretto e reciproco in un modo così innocuo, molte coppie che avevano addirittura cessato ogni attività sessuale hanno improvvisamente cominciato a trarre molta soddisfazione dal sesso. Apprendendo in questo modo le differenze reciproche, uomini e donne sono più portati a fissarle nella memoria e pertanto maggiormente motivati a fare ciò che è necessario per procurare a se stessi e ai partner una felice intesa sessuale.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:00

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)