Mag 282011
 

Presso la rivista medica cui collaboro continuano a giungere regolarmente lettere inviate da un certo numero di medici fermamente convinti che alcune donne non raggiungano mai l’orgasmo. sesso libero pompini Come la maggior parte delle lettrici potrà constatare sulla base della propria esperienza, questo non è assolutamente vero!

L’orgasmo femminile è un fenomeno comune ed estremamente piacevole, a giudicare dalle descrizioni che ne fanno le donne. Gli studi condotti da Virginia Johnson e dal dotto William Masters sembrano confermare senza ombra di dubbio che la maggior parte delle donne raggiunge l’orgasmo, analogamente a quanto avviene per gli uomini.

La figura D riproduce esattamente le scoperte di Masters e Johnson in materia di orgasmo. Il grafico in alto mostra gli stadi attraverso i quali una donna raggiunge il proprio orgasmo.  Quello in basso indica gli stadi che attraversa l’uomo prima di raggiungere il suo acme.

La differenza appare evidente. Le donne hanno un notevole vantaggio sugli uomini per il fatto che, almeno in teoria, sono in grado di provare ripetuti orgasmi, anche cinque, in rapida successione.  Per la maggior parte degli uomini questo non è che un sogno irraggiungibile.

Ma non dobbiamo attribuire un’importanza esagerata al discorso degli orgasmi multipli. Gli studi statistici condotti da Kinsey indicavano che solo una donna su sette prova orgasmi ripetuti.

Dovrei aggiungere che ai nostri giorni la percentuale è un po’ superiore, ma la maggior parte delle donne è completamente appagata da un solo orgasmo alla volta.

Vi sono però anche molte donne che non raggiungono affatto l’orgasmo, e che sono assai turbate da tale problema.

Circa il 20% delle giovani donne, coniugate, riferisce di non aver mai provato un orgasmo, sebbene la percentuale si abbassi di molto fra le donne più mature.

A questo punto vorrei sfatare l’antica credenza secondo la quale l’orgasmo deriva dalla stimolazione di un’unica zona del corpo, e che qualsiasi altra affermazione è errata. Infatti, l’orgasmo può verificarsi in seguito alla stimolazione della vagina, della clitoride, del punto G, delle natiche, dei seni, o anche degli orecchi, se il vostro partner vi sussurra qualche sciocchezza particolarmente dolce.

Liberamente tratto da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Altre risorse: incontri di sesso

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:56

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)