Perché gli uomini dicono «Oh, baby!» e le donne il nome di lui

Perché gli uomini prendono facilmente il controllo e le donne raramente.

Non ripeterò qui come la struttura del corpo e del cervello dei due sessi, e come siano pilotati durante il rapporto, dragon ball xxx e che gli uomini praticano il sesso, le donne l’amore (di cui fa parte anche chiamare l’amato per nome).

Le donne parlano per elaborare le esperienze vissute, e quindi anche il loro orgasmo collegato emotivamente all’altro. Quest’ancora psicologica ha già reso infelici molte donne, che hanno creduto che fosse il loro uomo a regalare loro gli orgasmi invece dell’uccello o della mano destra.

Gli uomini grugniscono, ansimano, gridano, oppure se ne escono con «Oh, baby!», perché il loro orgasmo non ha a che fare soltanto con ciò che lei fa. Basta uno strofinio costante al posto giusto per giungere al risultato desiderato, mentre un uomo deve darsi davvero da fare per accendere il brivido personale della donna. Lui partecipa al raggiungimento dell’orgasmo (o almeno dovrebbe essere così) e per questo si guadagna la menzione del suo nome. Attenti però, non è comunque una garanzia che lei non stia fingendo!

Liberamente tratto da “Perché gli uomini vengono cosi in fretta e le donne fanno sempre finta” di Anne West

Lascia un Commento