Dic 082008
 

Gli uomini non sono dei conquistatori per professione.

Certo gli piace farlo, ma qualche volta farebbero volentieri i passivi per non sottoporsi sempre allo stress dell’appagamento.

Quando sono sotto, notano con grande gioia: «Ehi, lei fa qualcosa! Non sopporta pazientemente, no, no, lei vuole! Sesso! Insieme! A me! Che forte. fighe dilatate E finalmente mi riesce vedere qualche cosa: il pene dentro di lei, e di nuovo fuori, dentro, sì, baby, accovacciati su di lui, wow, stringi! Le posso afferrare il seno, hmm, che sballo, le natiche che sbattono, essere alla sua mercé, ehi, finalmente si  preoccupa un po’ lei del suo orgasmo e non io. Mi era venuto il mal di braccia a furia di fare flessioni».

Be’, per noi donne la posizione on top è effettivamente una bellezza. Quando lui tende gli addominali e afferra i nostri fianchi stringendoli a sé, anche il clitoride si strofina un po’, e in ogni caso è più facile venire che nella maggior parte delle altre posizioni. Ci schiacciamo contro di lui, siamo attive, abbiamo il controllo, invece di rimanere ferme e schiacciate fino al suo orgasmo.

E stando a quanti si dice è una delle posizioni preferite. Ma poiché non sempre mi fido delle statistiche, mi sono informata tra le donne di mia fiducia, tra i 20 e i 60 anni. Non è rappresentativo, ma è molto intimo.

Risultato: tutte hanno i loro problemi con la «posizione della cavallerizza». Questa posizione è considerata un tantino inquietante. Talvolta l’uccello salta fuori, il che è una seccatura. E poi si sentono troppo esposte. Più nude che mai. Non si lasciano andare del tutto, lui potrebbe guardarle in viso e scoprire chissà quali smorfie.  Al buoi, invece, che Superposizione! Quindi, cari uomini: spegnete la luce e pregate le signore di salire in sella.

Liberamente tratto da “Perché gli uomini vengono così in fretta e le donne fanno sempre finta” di Anne West

Segnalibro e Share
 Posted by at 15:48

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)