Ago 022009
 

Poiché l’uomo, diversamente dalla donna, non può simulare l’eccitazione, l’ansia di prestazione per lui è maggiore.

Se smette di prendere l’iniziativa per paura del rifiuto, l’uomo è costretto ad aspettare che sia la donna a prenderla.

Tuttavia, col passare del tempo dipendere sempre dall’iniziativa della partner provoca in lui un calo di desiderio che non riesce neppure a spiegarsi. In questi casi le parti si rovesciano: è lui a volere il sesso meno di lei. La donna è presa dal panico.

Il sesso comincia a mancarle e vorrebbe farlo di più. pompini con ingoio Ma più lo vuole, più il desiderio in lui sembra calare. Vedendo che lei lo vuole di più, l’uomo non si sente all’altezza. Il poco desiderio rimasto si eclissa rapidamente.

Il sesso è un equilibrio molto delicato, e gli uomini sono più portati a perderlo. Se l’uomo ha più spesso voglia di sesso della donna ma insiste pazientemente fino a conquistarla, a lei la voglia viene automaticamente.

Quando invece è la donna che si lamenta perché vorrebbe farlo di più, il rischio che lui si chiuda definitivamente è molto alto. Si sente in dovere di farlo e deve fare finta di avere voglia di lei.

Le donne sanno ormai che l’ansia di prestazione ha il potere di addormentare i sensi. Ebbene, sugli uomini l’ansia di prestazione ha un effetto dieci volte più potente.

L’uomo non può simulare l’eccitazione come la donna. Se non ha un’erezione è chiaro che non è coinvolto. La donna può facilmente nascondere la mancanza di eccitazione fingendo che tutto fili liscio. L’uomo no.

Questa maggiore vulnerabilità aumenta il grado di pressione esercitata sull’uomo. Non appena la pressione aumenta, l’immediata conseguenza può essere una mancanza di erezione. Se l’uomo si sente in dovere di averla, là sotto non succede proprio nulla!

Liberamente tratto da “Marte e Venere” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:17

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)