Feb 172009
 

Nei trattati classici, assai simili a quelli europei più disinibiti e spregiudicati, la cosa migliore sono i nomi, deliziosi, pieni di grazia, con i quali vengono indicate la varie posizioni: “La scimmia gemente che abbraccia l’albero”, pompini video orientali “Le oche selvatiche che volano rovesciate”, per esempio, sono espressioni che indicano due fra le posizioni più comuni, quella seduti faccia a faccia e quella con la donna sopra che volta la schiena al partner.

Le tecniche più diffuse consistono in varie complicate mescolanze di colpi profondi e superficiali, spesso regolati da numeri magici: cinque profondi e otto superficiali e così via.

In questo tipo di rapporto sessuale i partner sono nudi su un letto cinese, all’aria aperta, o sul pavimento. Le scuole mistiche cercavano di evitare l’eiaculazione.

Liberamente tratto da “La gioia del sesso” di Alex Comfort

Segnalibro e Share
 Posted by at 14:00

  One Response to “Sesso orientale: il coito alla cinese”

  1. Cina..cercavano di evitare l’eiaculazione per potere prolungare l’atto d’amore o il piacere erotico..un arte ! Che nel riuscire a praticare rende ancora ad oggi più donne felici.. si sa che i tempi maschili sono di natura frettolosi ma con questa arte Cinese Giapponese si dura di più nel fare l’amore pertanto è positivo per entrambi i sessi anche in Italia .. 🙂
    Morando

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)