Dic 162008
 

La mia collega, la signora George (esperta di «Cosmopolitan» per le questioni orizzontali) ha scritto tempo fa un meraviglioso articolo sul sesso Zen: vi erano descritti i segreti della camera da letto Tao come la tecnica del «colpo 9×10», i rituali tantra 84 ore di durata) e altri metodi orientali di celebrazione del sesso.

«Bellissimo!» gridarono esaltate le lettrici mentre la maggior parte degli uomini aveva il panico stampato in faccia. Eh sì, gli uomini si entusiasmano difficilmente per l’arte della lentezza. donne mature esperte Temono di perdere l’erezione durante tutto il preludio con lavaggi, unguenti, fiori sparsi, cibo, sussurri, tenerezze, massaggi e musica. Come se dovessero tenerlo in piedi tutto il tempo!

Ci risiamo con la storia del cammino e della meta. Le donne giungono lentamente in cima, gli uomini velocemente, per ragioni biologiche. Le donne hanno bisogno di rilassarsi mentalmente per lasciarsi andare, gli uomini posseggono un interruttore segreto che accorcia la faccenda. Inoltre, la sveltina ha radici evoluzionistiche e animalesche: dentro, fuori, orgasmo, la dietro potrebbe esserci un mammut appostato o un qualsiasi altro pericolo.

Un uomo è ancora di più un uomo se può concentrarsi selvaggiamente e senza farla tanto lunga sull’emissione del suo seme. Che le donne «tollerino pazientemente» è del resto errato; anche noi apprezziamo il «sesso fast food», perché la nostra percezione gira la frittata: lui ci desidera tanto da non poter più aspettare.

In pratica, proiettiamo la conferma della sua virilità sulla nostra autostima femminile, sul nostro sex-appeal. E ciò ci fa perdere la testa, che sia vero o no. Peccato, comunque, che per tutta risposta, nell’uomo le prestazioni «slow sex», con o senza tantra, sollevino soltanto paure e che, nel dubbio, lo annoino e basta.

Altra faccia della medaglia: a praticare il sesso senza fine sono molti, molti di meno di quel che credete. Tutti siamo più o meno nella media, e se una volta celebrate una festa, va già molto bene. Ogni giorno, per ore, con sempre più concentrazione fino alle carezze con diversi pennelli sulla radice del naso…  Sono davvero in pochi a ricavarne piacere.

Non mettetevi sotto pressione, è così inutile. Soprattutto sapendo che l’arte della lentezza ha a che fare con il modo in cui l’altro desidera sentirsi accettato, amato e ammirato – occuparsi del corpo dell’altro è una trasposizione dell’amore. E potete certamente manifestarlo, ma non sempre, e soprattutto non per diventare campioni mondiali del sesso. Fate il bagno alla vostra compagna; già questo la renderà felice.

Liberamente tratto da “Perché gli uomini vengono così in fretta e le donne fanno sempre finta” di Anne West

Segnalibro e Share
 Posted by at 14:26

  One Response to “Sveltina contro tantra”

  1. per il tantra in Ticino vi segnalo un sito con massaggiatrici stupende…su youtube ci sono anche i video.
    baci neve

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)