Set 042008
 

L’amante esperto stimola dapprima le aree meno sensibili del corpo femminile. L’amante esperta stimola anzitutto l’organo maschile più pressante e sensibile.

L’amante esperta fantasie erotiche voglia di cazzi neri stimola direttamente l’area più sensibile ed erogena del maschio, ossia pene e testicoli. Man mano che eccita questi orgasmi, anche le altre parti del corpo maschile si risvegliano e desiderano essere toccate, leccate e stimolate. A questo punto la donna può cominciare a praticare su di lui con successo tutte le tecniche per acutizzare il desiderio che funzionano tanto bene su di lei. Con l’uomo, il trucco consiste invece nello stimolare anzitutto l’organo più pressante e sensibile.

L’amante esperto stimola dapprima le aree meno sensibili ed erogene del corpo femminile. Comincia dai capelli, la bacia sulle labbra senza però inserire la lingua, la stringe in un abbraccio, le accarezza le gambe evitando però accuratamente l’interno delle cosce, e poi passa alla schiena e alle natiche. A questo punto preme delicatamente il corpo contro quello di lei, muovendosi su è giù e massaggiandola con delle spinte circolari dell’inguine.

Accarezzandola donne zoccole con la figa pelosa gradualmente in tutto il corpo o lambendo ritmicamente una parte in prossimità di una zona erogena, l’uomo risveglia le parti più sensibili del corpo femminile fino a quando la donna si sentirà ansiosa di essere toccata in quei punti. Quindi, ancora una volta in maniera indiretta, può avvicinarsi alle zone più sensibili e stimolarle ripetutamente.

Dopo aver appreso l’arte di intensificare lentamente il desiderio femminile, l’uomo saprà tutto quello che serve per far impazzire una donna di piacere. Basta mostrare questa certezza per eccitare moltissimo la donna. Nel prossimo articolo vedremo come aumentare la fiducia nelle proprie e altrui capacità sessuali.

Liberamente tratto da “Marte e Venere in camera da letto” di John Gray

Segnalibro e Share
 Posted by at 12:09

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)