Mag 312010
 

Le malattie che colpiscono le ovaie sono spesso difficili da diagnosticare, proprio perché questi organi sono quasi inaccessibili.

Le cisti. Sono molto diffuse e si sviluppano soprattutto nelle donne più giovani. Molte di esse non danno assolutamente alcun sintomo, scopate uniche ma altre possono provocare dolore, a volte confuso con quello dell’appendicite.

Per uno strano scherzo della natura alcune cisti ovariche, una volta asportate, hanno mostrato all’interno la presenza di un dente.

Contrariamente a ciò che molti credono, le cisti ovariche non sono provocate dall’uso della pillola: il suo uso anzi tende a proteggere le donne dalle cisti stesse.

Il cancro. Purtroppo il cancro dell’ovaio è assai diffuso e uccide molte più donne di quanto non faccia il più famoso cancro della cervice.

La causa è sconosciuta, ma anche in questo caso esiste la prova di una certa protezione costituita dall’uso della pillola.

I sintomi della malattia sono piuttosto vaghi e comprendono un dolore persistente al basso ventre ed emorragie dopo la menopausa.

Devo sottolineare comunque che tale tumore si verifica raramente nelle donne al di sotto dei 45 anni.

Esiste un test molto efficace per diagnosticare il cancro dell’ovaio: l’ecografia, che viene effettuata con ultrasuoni, è indolore e dura solo pochi minuti. Se avete più di 45 anni sarebbe opportuno che vi ci sottoponeste. Fortunatamente oggi tale tipo di indagine è possibile in ogni presidio sanitario.

Al momento la migliore protezione contro il cancro è questa:

  • usare la pillola (sebbene naturalmente essa presenti anche delle controindicazioni);
  • sottoporsi a un regolare controllo interno presso una clinica o un medico. Sarebbe vantaggioso far coincidere la visita con il periodico prelievo dello “striscio vaginale”.

Da “Il libro completo dell’amore” di D. Delvin

Altre risorse: incontri di sesso.

Segnalibro e Share
 Posted by at 11:22

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)